March 27, 2013 / 8:13 AM / in 5 years

Cipro, funzionario B. centrale: limite prelievi contanti 300 euro/giorno

NICOSIA (Reuters) - I ciprioti non saranno in grado di usare assegni né di ritirare oltre 300 euro al giorno nell’ambito dei controlli sui capitali che diventeranno operativi domani quando le banche dell’isola riapriranno.

Manifestanti in piazza a Nicosia. REUTERS/Yannis Behrakis

Lo ha detto oggi alla tv di Stato, Yiangos Demetriou, capo dell’internal audit della Banca centrale cipriota, aggiungendo che in base ai controlli sarà permesso un utilizzo illimitato delle carte di credito entro i confini di Cipro mentre verrà fissato un limite di 5.000 euro al mese all’estero.

In precedenza, il quotidiano greco Kathimerini, citando un decreto del governo, aveva detto che il governo di Cipro avrebbe imposto un divieto di emissione sugli assegni e un tetto di 3.000 euro ai contanti che possono essere portati fuori dal paese.

Secondo il quotidiano le misure sono destinate a restare in vigore per sette giorni.

Funzionari della banca centrale cipriota e del ministero delle Finanze hanno dichiarato a Reuters che l’articolo è basato su una bozza di proposta e che una versione definitiva non è stata ancora adottata. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below