26 marzo 2013 / 07:18 / tra 5 anni

Borse Europa timidamente positive, Cipro frena guadagni

LONDRA (Reuters) - Le borse europee riprendono timidamente a salire nella mattinata odierna: alcuni investitori approfittano della debolezza di ieri per ricomprare il mercato in vista della chiusura del trimestre.

Operatori a lavoro durante una seduta di borsa. REUTERS/Brendan McDermid

Ma gli strascichi delle dichiarazioni del presidente dell‘Eurogruppo, che ha definito il salvataggio di Cipro un possibile modello per la gestione dei problemi bancari di altri paesi della zona euro, mettono un tetto ai rialzi.

In una nota gli analisti di Société Générale consigliano di approfittare di qualsiasi momento di debolezza del mercato nel corso del trimestre per aumentare l‘esposizione all‘azionario della zona euro a scapito di quello Usa.

L‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,15% poco prima delle 11 italiane. Francoforte +0,2% Parigi +0,6%, Londra +0,1%.

I titoli in evidenza oggi:

* Misti i bancari dopo che l‘Eurogruppo ha corretto il tiro delle dichiarazioni del proprio presidente; fiacchi alcuni istituti spagnoli e italiani. “Credo che il mercato sarà più cauto rispetto al settore bancario ma discriminerà il cattivo dal migliore e questo è quello che stiamo iniziando a vedere con le banche più deboli vendute massicciamente”, osserva Vincent Guenzi, chief strategist di Cholet Dupont.

* Riapre pesante TELEFONICA sospesa stamani alla borsa di Madrid (e, di conseguenza, a quella milanese) dopo che il primo gruppo telefonico europeo per giro d‘affari ha collocato azioni proprie raccogliendo 975 milioni di euro che verranno destinati ad abbattere il debito. Di fatto, le quotazioni si adeguano al prezzo di collocamento di 10,8 euro per azione.

* Lettera sul gruppo siderurgico tedesco SALZGITTER, declassato a “underweight” da “neutral” da HSBC. Il broker cita la crescente preoccupazione per la redditività di lungo periodo del business acciaio e tubi.

* Brilla SBM OFFSHORE che si è aggiudicata un contratto con il colosso petrolifero brasiliano Petrobas per costruire due piattaforme.

* In evidenza anche INGENICO: il gruppo francese di terminali per pagamenti ha detto che punta a ricavi superiori a 1,8 miliardi di euro entro il 2016 da 1,2 miliardi dell‘anno scorso e ad aumentare l‘Ebitda margin oltre il 20%. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below