12 marzo 2013 / 08:29 / 5 anni fa

Borsa Milano chiude debole, Intesa ben sotto massimi, vendite Pirelli

L'ingresso di Borsa Italiana a Milano in una foto del 10 dicembre 2012. REUTERS/Stefano Rellandini

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in negativo una giornata senza direzione, in linea con le altre piazze europee, in un mercato che non trova spunti dai risultati di Intesa Sanpaolo.

“Nella mattinata non si è fatto nulla, in attesa dei risultati di Intesa Sanpaolo, che danno indicazioni su tutto il sistema bancario”, dice un trader. “I dati si sono rivelati tutto sommato buoni, ma senza grandi sorprese”.

L‘indice FTSE Mib chiude in calo dello 0,42%, l‘AllShare dello 0,3%.

L‘indice FTSEurofirst 300 segna -0,04%.

Volumi a circa 1,9 miliardi.

* Bancari contrastati, mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si conferma intorno ai livelli di chiusura di ieri.

* INTESA SP positiva ma ben sotto i massimi dopo i dati. Secondo un analista i risultati sono contrastati, ma probabilmente meno peggio di quanto si pensava inizialmente; non c‘è un‘accelerazione dei trend negativi. Un altro ritiene che siano leggermente migliori del consensus e vede una reazione neutra del mercato. L‘attenzione resta concentrata su qualità delle attività e tagli dei costi.

* Perde quota anche MEDIOBANCA che ieri ha chiuso a oltre -5%. UBI stabile in attesa dei risultati. Lo stoxx europeo perde lo 0,4%.

* PIRELLI è in deciso ribasso dopo un andamento altalenante nella mattinata, con buona parte degli analisti delusi dalle previsioni 2013.

* Realizzi anche su FIAT dopo i rialzi dei giorni scorsi. Il gruppo approfitta di una finestra di mercato per emettere un bond da 1,25 miliardi, anticipando le scadenze del debito sul 2014, elemento che dovrebbe sostenere il titolo. L‘attenzione degli investitori è però focalizzata sugli sviluppi dell‘operazione Chrysler e sulla possibilità per Fiat di rafforzare la presa sulla controllata Usa.

* MEDIASET sale su ricoperture.

* SAIPEM ben comprata dopo l‘annuncio di nuovi contratti di esplorazione e costruzione offshore per 1,1 miliardi di dollari.

* Negativa ENEL GREEN POWER, che oggi ha diffuso i risultati prima dell‘apertura.

* In flessione, dopo il recente rally, i titoli del lusso. SocGen inizia la copertura di TOD‘S e FERRAGAMO con giudizio ‘sell’. Perdono terreno in scia anche SAFILO e BRUNELLO CUCINELLI, che oggi vedrà il cda sui conti.

* E’ in asta di volatilità con ultimo rialzo del 34% circa, BANCA INTERMOBILIARE (Bim), sulla notizia che la controllante Veneto Banca sta valutando un possibile accordo per il private banking con il colosso svizzero Ubs.

* Le azioni ordinarie di AION RENEWABLES sono sospese dalle negoziazioni in attesa di comunicato.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below