12 marzo 2013 / 07:44 / 5 anni fa

Borse Asia tirano il fiato dopo record Dow, sale Singapore

MILANO (Reuters) - Le borse asiatiche ripiegano oggi ma il crescente ottimismo negli Stati Uniti continua a sostenere la propensione al rischio in un mercato dove lo yen viene schiacciato su nuovi minimi dalle voci di imminenti misure accomodanti.

In assenza di dati macro capaci di imprimere una direzione al mercato le piazze regionali, fino ad oggi lanciate al rialzo dai massimi record di Wall Street, risentono di fattori locali.

Intorno alle 8,15 ora italiana l‘indice regionale MSCI arretra dello 0,3%, cancellando i guadagni di inizio seduta. Fiacco anche il Nikkei (-0,3%), non compreso nell‘indice.

In controtendenza SINGAPORE, dove il benchmark sale ai livelli più alti delle ultime cinque settimane. SingXpress Land Ltd è balzato vicino ai massimi di 11 mesi dopo che il gruppo immobiliare e di servizi finanziari ha annunciato un aumento di capitale da 181,30 milioni di dollari per il business nel mercato immobiliare Usa.

La borsa australiana ha lasciato sul campo lo 0,6% dopo aver aggiornato i massimi di quattro anni e mezzo, zavorrato dall‘industria estrattiva - sulla scia dell‘indebolimento dei prezzi dei metalli - e da una deludente lettura della fiducia locale delle imprese.

L‘azionario cinese ha segnato la quarta seduta consecutiva di flessione: i corsi degli istituti di credito di medie dimensioni sono stati penalizzati dalle indiscrezioni stampa secondo le quali l‘autorità di controllo bancaria avrebbe lanciato un‘indagine nazionale sui prodotti di gestione patrimoniali. La borsa di HONG KONG arretra dello 0,45% e quella di SHANGHAI dell‘1%. Prada cede circa il 3%.

SEOUL ha ceduto mezzo punto percentuale dopo che le speranze di una ripresa sostenibile dell‘economia Usa sono state messe in ombra dai timori per la debolezza dello yen e dalle tensioni nella penisola coreana. Debole anche la borsa indiana: sotto pressione bancari e, più in generale, i titoli sensibili all‘andamento dei tassi di interesse dopo che l‘accelerazione evidenziata dall‘inflazione ha raffreddato le speranze di un taglio del costo del denaro alla riunione del 19 marzo. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below