7 marzo 2013 / 09:43 / 5 anni fa

Euro in risalita su dollaro, resta cautela in conferenza Draghi

LONDRA (Reuters) - Riprende parzialmente vigore l‘euro nel corso della mattinata, rispetto ad un dollaro fino ad ora piuttosto tonico, anche se i margini di risalita per la valuta unica, in attesa del meeting odierno della Bce, appaiono al momento piuttosto costretti.

A metà mattinata l‘euro accelera il passo portandosi sul massimo intraday sul dollaro di 1,3029, dopo una prima parte della seduta sostanzialmente spesa in galleggiamento sotto quota 1,30, non lontano dal minimo di 1,2966 della settimana scorsa e poco più di una figura sopra al minimo di dicembre di 1,2876.

Sullo sfondo rimane la speculazione su un nuovo taglio dei tassi nella zona euro. L‘intervento sul costo del denaro - prevedono gli operatori - non arriverà in questa riunione del direttivo Bce, ma già oggi le parole del presidente Mario Draghi in conferenza stampa potrebbero confermare tale prospettiva per i prossimi mesi, alla luce di quadro economico in Europa tutt‘altro che prossimo alla ripresa.

D‘altra parte c‘è un dollaro che beneficia dei dati emersi ieri dal rapporto Adp sull‘occupazione nel settore privato Usa: sono 198.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below