7 marzo 2013 / 08:33 / tra 5 anni

Borsa Milano chiude poco sopra parità, bene Mps risparmio gestito

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia poco sopra la parità una seduta nervosa, vissuta nell‘attesa delle parole del presidente della Bce, Mario Draghi.

L'ingresso di Borsa Italiana a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini

Scontata la conferma del tasso di riferimento principale allo 0,75, i mercati erano focalizzati su quanto avrebbe detto Draghi durante la conferenza stampa, ma non vi sono state sorprese.

”L‘elemento più interessante è la discussione di un taglio dei tassi all‘interno del consiglio direttivo“, commenta Vincenzo Longo, market strategist di IG. ”Ci sono ancora downside risk e il mercato del lavoro versa in condizioni difficili, ha precisato Draghi. Continuiamo a rimanere dell‘idea di una revisione al ribasso del costo del denaro, entro i prossimi due mesi, di 25 punti base. E non potrebbe essere diversamente, vista la congiuntura negativa e il rallentamento dell‘inflazione.

”Vedendo i movimenti sul mercato“, aggiunge Longo, ”possiamo affermare che quanto affermato è proprio quello che ci si aspettava... Ovvio che la vicinanza a dati molto sensibili, come quelli sui non farm payrolls, non scatena grossi movimenti sul mercato. Probabilmente la reazione alle parole di oggi la potremo vedere solo domani pomeriggio.

“Da non sottovalutare”, conclude Longo, “è il tema della frammentazione a cui ha fatto riferimento il presidente della Bce, dichiarando che esistono diversi disequilibri tra l‘Europa e il resto del mondo. Si tratta di un chiaro riferimento alla guerra valutaria che da diversi mesi ormai sta alimentando il mercato forex. Un taglio dei tassi potrebbe essere un vano tentativo di risposta della Bce alle misure ultra espansive adottate dalla BoJ e dalla Fed negli ultimi mesi”.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,3%, l‘AllShare lo 0,39% e il MidCap lo 0,3%.

Volumi per un controvalore di circa 1,6 miliardi di euro.

* L‘incertezza politica in Italia continua a pesare sullo spread tra i rendimenti di Btp e Bund, e, di conseguenza, sui finanziari. Il paniere delle banche italiane è arretrato dello 0,45%. Poco mossa UNICREDIT (-0,41%), peggio INTESA SANPAOLO (-1,51%).

* Deboli MEDIOBANCA (-0,49%), BANCO POPOLARE (-1,29%), POPOLARE EMILIA ROMAGNA (-1,16%) e UBI (-0,23%).

* Bene POPOLARE MILANO (+2,21%) e MONTEPASCHI (+7,3%), quest‘ultima spinta dalle ricoperture [ID:nL6N0BZ8FG].

* Al galoppo AZIMUT (+5,72%), nella giornata in cui ha pubblicato i risultati del 2012, caratterizzati dal raddoppio del dividendo.

In scia MEDIOLANUM (+4,58%) e BANCA GENERALI (+4,43%).

* Pesante CAMPARI (-2,65%): il gruppo ha archiviato il 2012 con un utile netto in calo.

* Debole AUTOGRILL (-1,66%) dopo la pubblicazione dei conti.

* Buoni spunti per i titoli tradizionalmente difensivi: DIASORIN (+2,55%), ATLANTIA (+3,16%) e TELECOM ITALIA (+2,94%).

* Complessivamente positivi gli energetici. ENI è salita dell‘1,46%, SAIPEM dello 0,19%, SNAM dell‘1,07%, ENEL GREEN POWER dello 0,43%, ENEL dello 0,58% e TERNA dello 0,38%. In calo A2A (-0,1%) e TENARIS (-0,51%).

* BUZZI UNICEM ha lasciato sul terreno il 3,02%: la società viene indicata da un report di Bernstein Research come una delle più penalizzate dall‘incertezza politica.

* In rosso FINMECCANICA (-1,22%) e ANSALDO STS (-2,8%).

* Timidi segnali di ripresa dell‘automotive FIAT ha guadagnato l‘1,06% nella giornata in cui delle fonti hanno rivelato che il prossimo Chrysler convocherà un gruppo di banche per studiare l‘Ipo, mentre Fiat discute con Veba l‘acquisto della quota nella casa Usa.

In linea EXOR (+0,37%). Deboli FIAT INDUSTRIAL (invariata) e PIRELLI (-1,27%). Fuori dal paniere principale, tonica PIAGGIO (+6,31%).

* Tra le mid cap, in volo SAFILO (+6,67%), che ieri ha pubblicato i risultati del 2012.

* A picco GEOX (-7,47%), che ieri ha comunicato il taglio dei dividendi.

* Fra le small cal, CDC pesante (-3,94%) sul peggioramento del rosso nel 2012.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below