March 7, 2013 / 8:18 AM / 5 years ago

Btp chiudono positivi, spread in calo verso 300 pb

MILANO (Reuters) - Il mercato obbligazionario italiano chiude positivo e vicino ai massimi di una seduta che ha visto come protagonista Mario Draghi che nella sua conferenza stampa - dopo la conferma dei tassi - ha detto che il board Bce ha comunque discusso di un possibile taglio. Lo spread Btp/Bund, anche oggi in calo, è tornato ad avvicinarsi ai 300 pb.

Btp, spread su Bund in calo a 319 punti base in primi scambi. REUTERS/Paul Hanna

Il quadro economico dipinto da Draghi per la zona euro non differisce sostanzialmente da quanto già emerso nei mesi precedenti confermando una stabilizzazione su livelli bassi dell’economia della zona euro, mentre una “graduale ripresa dovrebbe cominciare nella seconda parte del 2013”.

“Il mercato è stato tonico e positivo tutta la seduta: continua - a livello europeo - la propensione verso asset un po’ più rischiosi come i titoli dei paesi periferici, mettendo da parte i timori per l’instabilità politica in Italia” dice uno specialist.

Della situazione italiana ha parlato anche lo stesso Draghi dicendo che il risanamento del nostro paese procede anche senza un nuovo governo e dopo un iniziale peggioramento, i mercati sono tornati sui livelli toccati prima delle elezioni italiane, dimostrando di essere meno impressionabili dai risultati di politici e giornalisti.

Su piattaforma Tradeweb il differenziale di rendimento tra decennali italiani e tedeschi chiude in area 310 punti base dopo un minimo segnato poco prima a 309,4 pb, un livello non visto dal lunedì 26 febbraio, secondo giorno delle elezioni politiche italiane, dai 321 della chiusura di ieri.

Parallelamente, il tasso sul dieci anni italiano è sceso al 4,60% dal 4,67% di ieri .

L’attenzione degli operatori è soprattutto per l’annuncio domani delle aste a medio lungo che si terranno il prossimo 13 marzo, con una buona parte del mercato che si aspetta la riapertura del Btp 2028. Quest’ultimo quota stasera 98,984 (+0,373%) per un rendimento del 4,902%. Le attese anche per un eventuale trentennale hanno fatto scendere le quotazione del benchmark di questo comparto il 2040.

Stasera invece verrà comunicato l’ammontrare dell’asta sui Bot annuali, atteso attorno agli 8 miliardi contro i circa 8,7 miliardi in scadenza.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below