27 novembre 2012 / 07:28 / 5 anni fa

Sawiris propone aumento Telecom da 3 mld a prezzi mercato

* Aumento di capitale sarebbe aperto ad altri azionisti

L'imprenditore egiziano Naguib Sawiris durante una conferenza stampa al Cairo, 10 ottobre 2011. REUTERS/Mohamed Abd El-Ghany

* Sawiris contrario a spinoff rete fissa

* Per Sawiris Telefonica vuole impedire crescita Telecom in America Latina

di Mirna Sleiman

DUBAI (Reuters) - L‘imprenditore egiziano Naguib Sawiris scopre le carte su Telecom Italia, proponendo un aumento di capitale da 3 miliardi di euro, aperto anche ad altri che, per avere successo, deve essere agli attuali prezzi di mercato di circa 0,7 euro.

Parlando con Reuters dei suoi piani sul gruppo telefonico italiano, Sawiris non specifica però l‘ammontare della sua partecipazione alla ricapitalizzazione. Ieri Marco Fossati, azionista con il 5% del capitale, ha spiegato a Reuters che l‘offerta del magnate egiziano sarebbe interessante solo a un prezzo intorno a 1,5 euro per azione.

Il titolo Telecom ha preso la via del ribasso nelle prime battute a Piazza Affari e cede circa l‘1,5% a 0,685 euro intorno alle 9,20 italiane.

“Abbiamo la volontà di partecipare all‘aumento di capitale ma gli azionisti devono fare la scelta di non diluirsi e di unirsi nel mettere i soldi. Se non vogliono farlo, noi arriviamo e li sostituiamo”, dichiara a Reuters Sawiris.

Il magnate in un primo tempo aveva proposto a Telefonica e ad altri azionisti di Telco, la holding cui fa capo il 22,4% dell‘ex monopolista, la strada di un aumento di capitale. Respinto, ha deciso di rivolgersi direttamente all‘operatore telefonico.

“Questa proposta doterà Telecom Italia di una struttura finanziaria più stabile andando avanti, di più crescita in America Latina e Brasile e di un management migliore con l‘arrivo di persone che hanno un‘eccellente conoscenza del mercato italiano”, dice Sawiris, riferendosi alla possibilità di portare in Telecom alcuni dei suoi vecchi colleghi di Wind.

Sawiris, inoltre, si dice contrario all‘attuale progetto allo studio di spinoff della rete fissa, definendolo “una catastrofe”. “Se Telecom Italia lo facesse, perderebbero l‘unica cosa che li differenzia nel mercato tlc in Italia”.

Il progetto di scorporo è sostenuto da alcuni dei prinicipali azionisti del gruppo perchè consente di generare liquidità di cui il gruppo ha molto bisogno e dal governo che vuole accelerare gli investimenti nella banda larga.

Riguardo a Telefonica, l‘imprenditore dice di averli incontrati e “la mia impressione è che siano in conflitto. Sono contenti di dove sono oggi, tenendo Telecom in ostaggio ed evitando che cresca in America Latina”.

Telefonica e Telecom Italia sono rispettivamente il numero uno e il numero due nel mercato della telefonia mobile in Brasile e sono concorrenti anche in Argentina.

Sawiris aggiunge di non aver avuto finora contatti diretti con Telecom Italia da quando ha inviato la lettera con l‘offerta due settimane fa. Ma gli advisor - Lazard per Sawiris e Rothschild per Telecom - si stanno parlando, secondo quanto riferito da fonti a conoscenza della situazione. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below