October 30, 2012 / 8:14 AM / in 5 years

Btp in tenuta, digeriscono buone aste fine mese senza scosse

MILANO (Reuters) - Chiusura in tenuta per il mercato obbligazionario italiano, che digerisce senza scosse la tornata d’aste di fine mese, grazie alla quali, tenendo conto delle riaperture, il Tesoro ha incassato oltre 20 miliardi, beneficiando di tassi in calo.

Una moneta da un euro REUTERS/Kacper Pempel

E questo nonostante lo spauracchio del rischio politico legato alla minaccia di Silvio Berlusconi di ritirare la fiducia al governo Monti.

“Le emissioni sono andate molto bene e il mercato sta tenendo. Questo è un ottimo segnale”, commenta un dealer di una banca italiana specialista.

Intorno alle 17,20 il rendimento del decennale italiano scende al 5,003%, dal 5,016% della chiusura di ieri, e lo spread nei confronti dell’analoga scadenza sul Bund si stringe a 352 punti base dai 356 del finale di seduta di ieri.

“L’impostazione di fondo è rialzista. E’ mancato un po’ il supporto che nelle ultime settimane è arrivato dal mercato Usa, rimasto chiuso anche oggi per l’uragano Sandy. Ma comunque diciamo che non ci si può lamentare”, dice un altro dealer.

ASTE 5 E 10 ANNI, TASSI AI MINIMI DA CIRCA 1 ANNO E MEZZO

In mattinata il Tesoro italiano ha incassato il tutto esaurito nelle aste a medio-lungo, con i tassi dei titoli a 5 e 10 anni scesi ai minimi dal maggio 2011, quando la crisi della zona euro ancora non si era abbattuta sul debito italiano con tutta la sua virulenza.

“Il mercato ha ignorato il clima di intemperie politica e in generale il ‘risk off’ sentiment di questa mattina e ha premiato l’Italia in maniera sorprendente”, commenta lo strategist di Bnp Paribas Matteo Regesta.

Il ministero dell’Economia ha collocato tutti i 7 miliardi di Btp a 5 e 10 anni messi sul piatto, raccogliendo richieste complessive per 10,2 miliardi.

I rendimenti sono scesi ai minimi da quasi un anno e mezzo: quello del decennale è sceso al 4,92% dal 5,24% di fine settembre, quello del nuovo cinque anni al 3,80% dal 4,09% del mese scorso [ID:nTAR001564].

“Nelle ultime settimane, la domanda di Btp è stata particolarmente forte e c’è stata molta attenzione a differenziare la situazione di Roma da quella di Madrid. Questo ha fatto da traino. In pratica, i primary dealer, non solo nazionali ma anche esteri, si sono resi conto di essere rimasti corti di carta italiana e hanno usato quest’asta per ricoprirsi”, sintetizza Regesta.

CANNATA SODDISFATTA, EMISSIONI 2013 IN CALO A 410 MLD

Particolarmente positivo l’esito del collocamento del nuovo quinquennale, il cui prezzo di assegnazione - ha commentato a caldo la responsabile del debito pubblico del Tesoro Maria Cannata, a margine del convegno Euromoney - è risultato “ampiamente sopra quello del mercato”.

Il titolo, infatti, è stato assegnato al prezzo netto di 98,50 mentre in fase di chiusura d’asta sul grey market trattava in area 98,20. Intorno alle 17,20 passa di mano a 98,26..

“L’asta è andata molto bene: ottima domanda, bei rendimenti. Sono molto contenta, visti appunto tutti i dubbi che sembravano essere sorti”, ha sottolineato Cannata, spiegando che a questo punto il Tesoro ha raggiunto il 91/92% del funding per quest’anno e confermando l’intenzione di ridurre l’importo delle emissioni a breve termine.

Per quanto riguarda il prossimo anno, Cannata ha anticipato che le emissioni di titoli di Stato italiani scenderanno a 410 miliardi, o poco meno, dai 470 miliardi del 2012 [ID:nL5E8LU9BH].

Nel pomeriggio, infine, gli specialisti si sono accaparrati l’intero importo - pari a 1,2 miliardi - nella riapertura loro riservata dei Bot semestrali andati in asta ieri. Le richieste hanno superato i 4 miliardi.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below