29 ottobre 2012 / 19:03 / tra 5 anni

TI Media, si allarga rosso 9 mesi, rallenta crescita raccolta

MILANO (Reuters) - TI Media chiude i nove mesi con una perdita netta di 53,8 milioni dai 14,9 milioni di un anno prima e con ricavi in calo a 160,7 milioni da 169,6 milioni.

In rosso l‘Ebitda a 26,4 milioni dai +27,1 milioni di settembre 2011, risultato che godeva di poste straordinarie positive per 20,5 milioni. Il peggioramento, dice una nota, è da attribuire tra l‘altro al significativo incremento dei costi di palinsesto di La7; l‘Ebit è pari a -72 milioni da -16,3 milioni di euro.

Per la chiusura dell‘esercizio prevede un andamento negativo dei risultati operativi e un Ebitda negativo, “in leggero peggioramento rispetto ai risultati di fine settembre”.

Debole il titolo, che chiude in calo del 2,72% a 0,1755 euro, sui minimi di seduta, in una giornata negativa per tutto il mercato milanese

“I risultati sono brutti, ma in linea con le attese”, commenta un trader.

RACCOLTA LA7 RALLENTA A +6,6%, SEGNO PIU’ ANCHE IN TRIM4

La raccolta pubblicitaria lorda complessiva di La7 (La7 e La7d) è cresciuta nei nove mesi del 6,6%: un rallentamento rispetto al +10,1% del primo semestre, ma ancora nettamente meglio del -10,9% registrato dal mercato televisivo italiano da gennaio ad agosto. L‘audience share registra una media giornaliera di circa il 3,4% dal 3,7% nei primi nove mesi del 2011 e dal 3,5% del primo semestre. La raccolta di Mtv si riduce del 18,2%.

Per il quarto trimestre, dice la nota, il gruppo prevede di confermare “la crescita della raccolta pubblicitaria televisiva per i canali La7”, anche se - ha spiegato il presidente Severino Salvemini nel corso della conference call con gli analisti - il trend potrebbe registrare “una tenuta o un leggero peggioramento”. La quota di mercato di La7 è comunque probabilmente destinata a crescere, ha detto.

In aumento i ricavi dell‘operatore di rete (Timb) a 56,3 milioni da 40,7 milioni; l‘Ebitda sale a 32,5 da 18,4 milioni. “Per il quarto trimestre ci sarà un aumento significativo dei ricavi, nell‘ordine dei 10 milioni di euro”, ha detto Salvemini che ha parlato anche di un “conseguente miglioramento della marginalità”.

L‘indebitamento finanziario netto a fine giugno è cresciuto a 224,1 milioni da 138,7 milioni a fine 2011.

Nessun aggiornamento sul processo di dimissione in corso, per il quale si attende la data del 19 novembre, termine entro cui devono essere presentate le offerte vincolanti. Il CdA di oggi ha costituito un Comitato consultivo, composto in maggioranza da amministratori indipendenti, che avrà il compito di supportarlo in questo percorso. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below