25 ottobre 2012 / 11:08 / 5 anni fa

Greggio, Brent sale sopra 108 dollari su dati macro positivi

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni del greggio sono salite sopra i 108 dollari al barile stamani, consolidando dopo sette giorni di flessione grazie alle ultime buone notizie dal fronte macro.

Intorno alle 12,30 ora italiana il derivato sul Brent guadagna 80 centesimi a 108,65 dollari, interrompendo la serie di ribassi più lunga dal luglio 2010. Il futures sul greggio Usa avanza di 53 centesimi a 86,26 dollari dopo aver chiuso al ribasso per la quinta seduta consecutiva.

Il Regno Unito è infatti uscito dalla recessione nel terzo trimestre, registrando il Pil trimestrale più alto degli ultimi cinque anni anche se il balzo risente di una serie di fattori positivi temporanei, incluse le Olimpiadi. [ID:nL5E8LP91T] Il dato ha avuto l‘effetto di rafforzare le ultime indicazioni giunte dalla Cina e dagli Stati Uniti, da cui emerge che i primi due consumatori di greggio stanno reagendo bene alla crisi economica globale.

Ma, secondo gli analisti, le prospettive per i prezzi del petrolio restano al ribasso.

Un sostegno supplementare alle quotazioni arriva anche dalla Nigeria che, nelle ultime settimane, ha perso almeno un quinto della propria produzione di petrolio a causa di violente inondazioni e furti di greggio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below