24 ottobre 2012 / 07:13 / tra 5 anni

Borse Asia pacifico deboli, ma riducono perdite su dato Pmi cinese

TOKYO (Reuters) - Il dato sul Pmi cinese ha contribuito a ridurre le perdite sulle borse asiatiche, anche se gli investitori restano guardinghi a seguito dei risultati societari Usa deboli e dei timori sul rallentamento dell‘economia globale.

L‘indice regionale Msci, che esclude Tokyo, arretra dello 0,36% intorno alle 8,25 ora italiana.

A Tokyo il Nikkei cede lo 0,67% vittima di prese di profitto dopo sette giorni di rally.

Andando sui singoli mercati, debole HONG KONG nonostante il dato sul Pmi cinese, anche se la borsa viaggia comunque vicino ai massimi del 2012, fa meglio SHANGHAI. Prada -0,74%.

Poco mossa SINGAPORE, mentre TAIWAN cede lo 0,31%, in ribasso per la quarta seduta consecutiva, penalizzata dalle vendite su Compal Electronics dopo l‘annuncio di tagli al personale a seguito della domanda sotto le attese di tavolette per i Pc.

Anche oggi negativa SEUL, ma il ribasso è stato contenuto a seguito dei risultati sopra le attese da parte di SK Hynix e Lg Electronics.

Il ribasso dei titoli minerari zavorra il listino di SYDNEY che chiude ai minimi da una settimana a seguito del calo dei prezzi di oro e rame.

Debole, infine, anche la BORSA INDIANA sulle vendite del produttore di sigaratte Itc che continua a essere penalizzato da prese di profitto dopo il balzo record la scorsa settimana.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below