22 ottobre 2012 / 12:52 / tra 5 anni

Ford convoca sindacati impianto Belgio, timori chiusura

BRUXELLES/PARIGI (Reuters) - Ford ha convocato un incontro di emergenza con il sindacato in un impianto per l‘assemblaggio a Genk, in Belgio, innescando timori di chiusura.

Ford ha convocato i rappresentanti dei lavoratori per un incontro con i dirigenti alle ore 9 di mercoledì, senza dare indicazioni sui temi in discussione, dicono i funzionari di tre sindacati.

Secondo fonti a conoscenza dei piani di produzione, Ford è pronta a chiudere e a realizzare la Mondeo da un‘altra parte.

“Nessuno è autorizzato a dirci nulla”, dice un funzionario del sindacato ABVV Metaal. “Ipotizziamo che si tratti di un annuncio molto serio”.

“Non facciamo commenti sulle discussioni in corso con il sindacato”, ha detto un portavoce Ford.

Nell‘impianto, che occupa 4.300 lavoratori, vengono assemblati i modelli Mondeo, Galaxy ed S-MAX, che sono vicini al termine del loro ciclo.

L‘analista UBS, con sede a New York, Colin Langan, prevede una chiusura dello stabilimento belga e stima che l‘operazione comporterebbe costi per 1,1 miliardi di dollari e risparmi annui per 730 milioni.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below