19 ottobre 2012 / 07:15 / tra 5 anni

Btp in tenuta dopo boom indicizzato retail, lunghi più brillanti

MILANO (Reuters) - Prosegue la finestra positiva del mercato obbligazionario italiano, protagonista di un netto recupero sul Bund questa settimana, complice l‘allentamento della tensione sulla periferia europea e un progressivo ritorno della fiducia da parte gli investitori, ben testimoniato dall‘exploit della raccolta del Btp Italia.

Un operatore a lavoro. REUTERS/Andrea Comas

“Il mercato sta tenendo molto bene, credo che sarà una giornata tranquilla. Il medio-breve è leggermente più pesante, paga un po’ il boom del Btp Italia, che comunque è stata una bella iniezione di fiducia”, dice il dealer di una banca italiana specialista.

Lo spread tra decennali italiani e tedeschi, che venerdì scorso si attestava in chiusura a 352 punti base, è sceso stamane fino a 307 punti base, minimo dal 20 marzo scorso, e intorno alle 12,15 galleggia a 313 punti, sui livelli di ieri sera.

Il tasso del decennale italiano, che venerdì scorso ha chiuso al 4,985%, si tiene in area 4,75%, sui minimi da inizio giugno 2011.

Il sorprendente risultato della terza edizione del Btp Italia, il cui collocamento si è chiuso ieri con l‘importo record di 18 miliardi di euro, ha testimoniato la presenza di una solida base di investitori retail, pronti a garantire liquidità al Tesoro in un clima di mercato in cui gli esiti più estremi sembranoo ormai scongiurati.

E soprattutto permetterà al Ministero dell‘Economia di ridurre la quantità di titoli da emettere negli utlimi due mesi dell‘anno, ha spiegato ieri serain un‘intervista televisiva la responsabile della gestione debito pubblico Maria Cannata.

Proseguono intanto a Bruxelles i lavori del Consiglio europeo, che ha approvato una bozza di accordo sull‘unione bancaria e sulla supervisione unica. Quest‘ultima partirà nel 2013 e a regime coprirà tutte le 6.000 banche della zona euro.

Per quanto riguarda nello specifico la situazione dei conti pubblici italiani, un bozza di documento della Commissione Ue diffusa dal quotidiano ‘La Stampa’ valuta positivamente i passi avanti compiuti sul terreno dei consolidamento dei conti pubblici e prevede un sostanziale raggiungimento degli obiettivi di medio termine l‘anno prossimo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below