17 ottobre 2012 / 07:25 / 5 anni fa

Borsa Milano in rialzo con banche su calo spread Btp-Bund, vola A2a

17:31 17Oct12 RTRS-BORSA MILANO CHIUDE A +1,56%, TONICI BANCARI SU CALO SPREAD, BALZA A2A, GIU’ IMPREGILO 17:40 17Oct12 RTRS-Borsa Milano in rialzo con banche su calo spread Btp-Bund, vola A2a

Un trader a lavoro. REUTERS/Sergio Perez

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude un‘altra seduta positiva, trainata dai guadagni del comparto bancario che beneficia a sua volta del restringimento dello spread Btp-Bund a 314 punti.

“Ancora una volta vediamo che le banche muovono un listino ‘spread dipendente’” commenta un trader, facendo riferimento alla sensibilità dei finanziari italiani, più esposti che in altri paesi ai titoli di stato, alle variazioni del differenziale Italia-Germania.

“Al momento guardiamo più da vicino lo spread che non i fondamentali”, ribadisce il trader.

A incoraggiare gli acquisti contribuiscono anche le attese sui lavori del Consiglio europeo che inizieranno domani. “Le speranze su possibili nuovi segnali di ripresa della crisi dell‘eurozona portano normalmente ordini in acquisto”, conferma il trader.

A livello grafico, il FTSE Mib ha rotto ieri una soglia importante, quella dei 15.900 punti. Veleggia ora sopra 16.200, con la prossima resistenza individuata a 16.700 punti, i massimi da inizio settembre.

“I segnali rialzisti sui mercati si stanno rafforzando sensibilmente e lasciano presagire un ritorno ai picchi di settembre”, dicono gli analisti di IG.

L‘indice FTSE Mib chiude in rialzo dell‘1,56% mentre l‘Allshare sale dell‘1,44%, con volumi a 2 miliardi di euro circa. In Europa il FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,5%.

* Toniche le banche sulla nuova discesa dello spread. Vola MEDIOBANCA (+5,38%) aiutata, secondo un trader, anche da un‘impostazione tecnica positiva. Seguono a ruota MPS (+4,71%), INTESA SP (+2,8%), UNICREDIT (+2,21%), BANCO POPOLARE (+3,25%) e POP MILANO (+2,18%). Recupera sul finale anche POP EMILIA (+1,11%) su cui si sono concentrate nella giornata prese di profitto dopo il balzo di quasi l‘8% di ieri. Lo stoxx europeo guadagna lo 0,85%.

* A2A balza in cima al listino con un +7,63%, sulle attese per il nuovo piano triennale e per le future strategie di abbattimento del debito. “Si sta cercando di capire come farà il gruppo a ridurre l‘indebitamento, salito a seguito del consolidamento di Edipower a circa 4,9 miliardi di euro”, dice un analista.

* In lettera IMPREGILO che scivola del 4,09%. Pesano sul titolo l‘incertezza sull‘ammontare del dividendo straordinario, dopo la cessione di gran parte della partecipazione in Ecorodovias, e le indiscrezioni stampa su una possibile cancellazione della penale per il ponte sullo Stretto di Messina.

* In luce AUTOGRILL (+3,59%) dopo che Ubs ha avviato la copertura sul titolo con il giudizio “buy” e target price a 8,9 euro perchè considera l‘attuale valutazione del mercato eccessivamente bassa.

* MEDIASET è poco mossa dopo il recente rally che l‘ha portata solo ieri a chiudere a +7% sulle ipotesi di alleanze con operatori esteri. Un analista

[Story not fully loaded, incomplete text]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below