12 ottobre 2012 / 09:13 / tra 5 anni

Fonsai, pm Torino indaga società per falso in bilancio e ostacolo Consob

TORINO (Reuters) - La procura di Torino ha iscritto sul registro degli indagati come persona giuridica Fondiaria-Sai con le ipotesi di reato di falso in bilancio e ostacolo all‘autorità di vigilanza in base alla legge 231 sulla responsabilità amministrativa delle società per reati commessi da propri funzionari.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie dopo che la notizia è apparsa oggi su alcuni organi di stampa.

L‘iscrizione delle società sul registro degli indagati avviene quando gli inquirenti ritengono non sia stato messo in atto un modello organizzativo atto a prevenire la commissione di reati nell‘interesse della società stessa.

L‘inchiesta della procura di Torino si focalizza sul periodo 2008-11 e vede indagati i tre fratelli Ligresti (Jonella, Paolo e Giulia) e gli ex-amministratori delegati di Fonsai Emanuele Erbetta (in carica fino alla nomina del nuovo cda) e Fausto Marchionni, oltre agli ex-consiglieri Massimo Pini, Antonio Talarico e Vincenzo La Russa.

I magistrati torinesi Vittorio Nessi e Marco Gianoglio stanno lavorando a stretto con il pm di Milano Luigi Orsi, che ha indagato per ostacolo all‘autorità di vigilanza Salvatore Ligresti e l‘amministratore delegato di Mediobanca Alberto Nagel nell‘ambito dell‘inchiesta su Premafin-Fonsai. -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below