October 3, 2012 / 1:32 PM / 6 years ago

Ikea, sette anni per aprire a Roma, eppure investe 400 mln

di Stefano Bernabei

Un negozio Ikea. REUTERS/Olivier Pon

ROMA (Reuters) - Dopo 23 anni dalla prima apertura in Italia a Cinisello Balsamo, alle porte di Milano, Ikea Italia deve scrivere il suo primo segno meno davanti alla variazione del fatturato annuo, un calo del 2,6%, pari a 1,59 miliardi di euro.

E’ la crisi dei consumi durevoli che arriva anche nei 20 negozi italiani della multinazionale svedese dell’arredamento. Ma sono i sette anni già trascorsi invano per aprire il terzo negozio a Roma che preoccupano davvero l’AD italiano Lars Petersson.

La crisi recentissima della Regione Lazio - con lo scandalo della gestione dei fondi del Pdl da parte del capogruppo Franco ‘er Batman’ Fiorito, arrestato ieri - rischia di allungare ancora il traguardo per posare la prima pietra a Pescaccio, alla periferia Ovest della Capitale.

“Abbiamo una quota di mercato in Italia solo del 7-8%, c’è spazio per crescere, siamo solo all’inizio, dopo 23 anni. Ma per noi, come investitore estero in Italia, non è accettabile lavorare con tempi così lunghi”, dice Petersson, che oggi a Roma ha presentato il bilancio 2011-2012, chiuso a fine agosto, e il piano per investire nei prossimi tre anni circa 400 milioni, in gran parte per aprire quattro nuovi negozi (Pisa, poi appunto Roma, Verona, e Cerro Maggiore, tra Milano e Varese).

Ikea ha negozi in tutto il mondo, ma per aprire in Italia ci vuole “il doppio del tempo”, dice il manager, raccontando un aneddoto.

“Sono stato amministratore delegato in Giappone sei anni [dal 2005 al 2011], anche lì i tempi sono lunghi, ma tre anni prima dell’apertura del negozio di Fukuoka sapevamo che il 18 febbraio 2012 alle 9.00 avremmo aperto, questo è fondamentale per la pianificazione”.

In Italia, dopo poco più di un anno dal suo arrivo, Petersson vede che i 115 milioni di euro stanziati per aprire il terzo store a Roma - “c’è la domanda dei clienti, così ci perdiamo tutti” - stanno lì ad aspettare il doppio binario autorizzativo della Regione, per la licenza a vendere, e del Comune, per il permesso a costruire, che “va avanti senza avere una idea della fine”.

E non si tratta di un caso limite. “A Padova, ci abbiamo messo nove anni e dopo sette anni di discussione abbiamo abbandonato il progetto per aprire a Pisa Vecchiano”, ricorda l’AD di Ikea Italia. Il caso era stato anche fonte di una polemica a distanza tra il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso - che aveva citato il negozio mancato di Pisa tra gli esempi negativi per i nuovi insediamenti produttivi in Europa - e il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che difendeva le ragioni di impatto urbanistico poste dal Comune di Vecchiano.

Ora, proprio per l’efficace ruolo attivo della Regione Toscana - ricorda oggi Petersson - Ikea è riuscita ad aprire in 15 mesi un nuovo negozio a Pisa. “Tra due settimane c’è la posa della prima pietra”, grazie a un dimagrimento burocratico con la Regione che si è assunta il ruolo di interlocutore unico affidando il caso del progetto a una persona dedicata.

Ogni anno il gruppo svedese conduce un’indagine con interviste a 500 residenti nell’area servita da ognuno dei suoi negozi, per capire meglio gli stili di vita in casa.

Oggi Ikea in Italia, con 20 punti vendita e 6.243 collaboratori, copre il 60% circa del territorio, ha aperto un negozio in Sicilia, a Catania - “ne vogliamo aprire almeno un altro” - e ancora nessuno in Sardegna.

“Abbiamo una pazienza lunga, perché la casa in Italia è molto importante e noi stiamo sviluppando una conoscenza sempre più approfondita per essere sempre più vicino ai nostri clienti”, risponde Petersson a chi gli chiede se a un certo punto Ikea deciderà di non accettare i tempi della burocrazia italica.

In compenso, spiega sorridendo Petersson nel suo italiano con accento di Malmoe, “abbiamo imparato a progettare anche per i nostri clienti di Bari che preferiscono avere la cucina sulla terrazza per mangiare all’aperto e non sentire la puzza”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below