3 ottobre 2012 / 10:04 / 5 anni fa

Ikea Italia, primo calo fatturato da 1989, investe 400 mln

ROMA (Reuters) - Ikea ha chiuso il bilancio 2011-2012 in Italia con il primo calo del fatturato da quando ha aperto nel Paese nel 1989, ma prevede di investire 400 milioni di euro nei prossimi tre anni, con nuove aperture e lo sviluppo della vendita online.

Lo si legge in una nota della Ikea Italia che ha presentato il bilancio, chiuso al 31 agosto, con l‘Ad di Ikea Italia Larss Petersson.

Il fatturato dell‘ultimo anno fiscale è stato pari a 1,598 miliardi di euro in calo del 2,6% «in seguito alla contrazione dei consumi nel corso dell‘ultimo anno», dice la nota.

Il piano di sviluppo della multinazionale svedese dell‘arredamento prevede investimenti per 400 milioni di euro nei prossimi tre anni a partire da un nuovo negozio a Pisa a fine 2013 - per 62 milioni di investimento - e altre aperture tra cui il terzo negozio a Roma, in zona Pescaccio.

Ikea prevede anche di sviluppare la vendita online di 5.400 prodotti, giá disponibili da inizio ottobre per i clienti di Val D‘Aosta, Piemonte, Liguria, e altre regioni entro fine novembre.

«L‘ambizione è sviluppare online il 5% delle vendite totali entro il 2015 (il 10% entro il 2020).

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below