2 ottobre 2012 / 07:18 / tra 5 anni

Btp chiudono in rialzo, mercato scommette su richiesta aiuti Spagna

MILANO (Reuters) - Chiusura positiva per i Btp, con gli operatori che scommettono sull‘imminenza di una richiesta di aiuti finanziari da parte della Spagna, presupposto per l‘attivazione del nuovo piano di acquisto bond della Banca centrale europea.

La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidnete del Consiglio Mario Monti a Berlino lo scorso 29 agosto. REUTERS/Bundesregierung/Steffen Kugler/Pool

Secondo quanto riferito a Reuters da fonti Ue, Madrid sarebbe pronta a presentare formale richiesta per lo scudo calma-spread già il fine settimana prossimo.

Fonti del Partito popolare spagnolo, d‘altra parte, hanno riferito all‘agenzia di stampa Europa press che il premier Mariano Rajoy, nel corso di una cena con i responsabili regionali della sua formazione, avrebbe negato questa eventualità.

“Il mercato si aspetta che la Spagna chieda gli aiuti a breve, se non questo weekend comunque nel giro di settimane. I prezzi, a mio avviso, dicono questo”, commenta un dealer di una banca italiana specialista.

“Su tale prospettiva, anche oggi abbiamo visto acquisti su tutta la curva dei Btp, da parte di account europei e americani”, prosegue l‘operatore.

Intorno alle 17,20 il rendimento del decennale italiano si attesta al 5,028% dal 5,084% di ieri in chiusura e lo spread nei confronti dell‘analoga scadenza sul Bund si stringe a 356 punti base dai 362 punti base del finale di seduta di ieri, con una puntata intraday a 351 punti base.

A suggerire agli operatori una certa cautela le indiscrezioni, riferite a Reuters sempre da fonti Ue, secondo cui Berlino starebbe facendo pressioni perché Madrid aspetti ancora.

Considerata la portata politica degli aiuti alla ‘periferia’ d‘Europa, infatti, l‘esecutivo di Angela Merkel preferirebbe sottoporre al Parlamento il caso spagnolo, insieme a quello greco ed eventualmente cipriota.

Il movimento al rialzo dei Btp sembra essere inoltre limitato dall‘approssimarsi dell‘appuntamento con la nuova emissione di debito spagnolo, in agenda giovedì, quando il Tesoro iberico metterà sul piatto fino a 4 miliardi di euro in bond con scadenza fino a 5 anni.

Nel pomeriggio, inoltre, una portavoce dell‘agenzia di rating Moody’s ha riferito che l‘agenzia concluderà il processo di revisione del rating di Madrid, a un passo dall‘uscita dal comparto ‘investment grade’, entro ottobre.

L‘agenzia si riserva infatti di valutare le esigenze di capitale del sistema bancario spagnolo, rese note venerdì scorso dall‘audit indipendente, e la nuova manovra improntata al rigore appena varata dall‘esecutivo guidato da Mariano Rajoy.

“Certamente l‘andamento l‘andamento dei Btp non resterà lineare nei prossimi giorni e ci potranno essere dei ritracciamenti, ma di fondo la prospettiva di un intervento della Banca centrale europera contribuisce a dare una certa stabilità”, conclude un secondo operatore

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below