1 ottobre 2012 / 07:43 / 5 anni fa

Borsa Milano chiude tonica con Finmeccanica, Mediaset, banche

MILANO (Reuters) - Chiude in positivo Piazza Affari, iniziando il nuovo trimestre con un rimbalzo che compensa in parte il declino delle ultime sessioni.

Un operatore di borsa. REUTERS/Susana Vera

L‘inversione di tendenza e le ricoperture, che interessano soprattutto i finanziari, sono tuttavia principalmente di natura tecnica con gli operatori che segnalano volumi di scambio limitati. “Il rialzo sulle borse è semplicemente dovuto a un effetto tecnico dopo il tonfo di venerdì” sottolinea un analista.

Sul finale di seduta l‘indice milanese ha accelerato in scia al dato manifatturariero ISM superiore alle attese, a detta di un trader “momentaneo” market mover per gli indici europei. L‘ISM Usa si è attestato a settembre a 51,1 punti rispetto ai 49,6 registrati ad agosto, a fronte di un consenso pari a 49,7.

“Il mercato era in attesa di segnali per confermare il trend in ascesa e una motivazione decisa è arrivata dai dati manifatturieri americani” commenta un trader.

In questo contesto è tranquillo il fronte spread con il rendimento tra Btp e Bund decennali di poco superiore ai 360 punti base, in lieve restringimento dai 367 della chiusura di venerdì.

“Il clima appare sereno questa mattina dopo i timori di venerdì sull‘esito degli stress test spagnoli e il downgrade di Moody’s che non è arrivato (ma potrebbe arrivare da un momento all‘altro)”, commenta un altro trader.

Tutto positivo l‘indice FTSE Mib, che chiude in rialzo del 2,83% mentre l‘Allshare guadagna il 2,66%. Il paniere europeo FTSEurofirst 300 avanza dell‘1,45%. Volumi per un controvalore di 1,5 miliardi circa.

* FINMECCANICA (+5,19%) rimane alla testa del listino milanese per tutta la giornata, spinta dalle attese attorno alla vendita di Ansaldo Energia, rilanciate nel weekend dalle indiscrezioni secondo cui il Fondo strategico italiano (Fsi) avrebbe fatto un‘offerta concorrente a quella della tedesca Siemens (+4,59%), FIAT INDUSTRIAL (+4,67%), STM (+4,28%) e PRYSMIAN (+4,25%).

* In denaro MEDIASET (+5%), che ignora la review quasi totalmente negativa di un broker italiano, con conferma sul giudizio ‘underperform’. Unico spiraglio positivo dell‘analisi è l‘aumento del target price a 1,20 da 1 euro, un prezzo che rimane comunque inferiore ai livelli attuali del mercato. “Se l‘economia si stabilizzasse nel 2013, come riteniamo accadrà, il titolo vedrà un rimbalzo” dice il broker.

* FIAT guadagna il 2,31% in attesa dei dati sulle immatricolazioni delle auto a settembre dopo la chiusura del mercato.

* Le ricoperture sui bancari interessano soprattutto INTESA SANPAOLO (+4,4%) e le popolari. POP MILANO guadagna il 4,28%. Seguono UBI

POP EMILIA, in rialzo tra il 3% e il 4,5%. Bene anche UNICREDIT (+3,34%) e MPS (+3,06%).

* Fuori dal paniere principale le indiscrezioni su contatti in corso tra il fondo Investindustrial di Andrea Bonomi e Marco Tronchetti Provera con l‘obiettivo di rafforzare il controllo in CAMFIN scaldano in borsa il titolo della holding, in rialzo del 5,38%.

* Nuovo rally per RCS, che mette a segno un +14,66%.

* Un trader segnala le buone performance di SARAS (+5,88%), galvanizzata dai dati positivi del settore raffinazione, sopra le attese e ai livelli massimi dal quarto trimestre 2010. “I margini di raffinazione, caratterizzati da intensa volatilità, continuano a mantenersi positivi, in rialzo rispetto alla settimana precedente, permanendo su livelli remunerativi” dice l‘operatore, secondo cui l’“earnings momentum” sarà piuttosto forte nel terzo trimestre, in particolare per Saras.

* Le azioni risparmio di Edison schizzano verso l‘alto (+3,6%) dopo la vittoria dell‘arbitrato con Eni sul gas libico.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below