24 settembre 2012 / 08:38 / 5 anni fa

Fiat, Della Valle: "dia stabilimenti a concorrenti come Volkswagen"

MILANO (Reuters) - Il numero uno di Tod’s Diego Della Valle attacca nuovamente la Fiat affermando che il gruppo automobilistico ha deciso di lasciare l‘Italia già un paio di anni fa e che bisognerebbe dare i suoi stabilimenti a qualche concorrente estero, come per esempio Volkswagen.

Il presidente e Ad di Tod's Diego Della Valle. REUTERS/Paul Hackett

“Non stiamo a sentire questi improvvisati della Fiat che dicono che non vale la pena di investire in prodotti nuovi”, ha detto Della Valle durante un convegno a Milano. “Noi viviamo solo di prodotti nuovi”.

“Dobbiamo occuparci del futuro degli operai della Fiat, il gruppo ha già deciso di lasciare l‘Italia da tempo, almeno due anni fa”, ha aggiunto Della Valle.

“Se qualche stabilimento non funziona possiamo darlo a un produttore estero per esempio Volkswagen e se bisogna dare una mano lo possiamo fare”, ha detto Della Valle aggiungendo che “la crisi esiste per chi non ha nulla de vendere”.

Alcuni giorni fa, il 14 settembre, l‘imprenditore marchigiano aveva criticato la proprietà e il management della casa automobilistica, dicendo che il vero problema della Fiat non sono i lavoratori, l‘Italia o la crisi ma i suoi azionisti di riferimento e Marchionne.

Stefano Rebaudo - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below