20 settembre 2012 / 06:43 / tra 5 anni

Borse Europa in calo su timori crescita Cina

LONDRA (Reuters) - La seduta delle borse europee si apre all‘insegna della debolezza sulla scia di dati sulla manifattura cinese che hanno riacceso i timori sulla crescita globale.

I bancari continuano a essere penalizzati dall‘incertezza su se e quando la Spagna deciderà di presentare una richiesta di aiuti, mossa che consentirebbe alla Banca centrale europea di intervenire sul mercato del debito per tenere a freno gli alti tassi di finanziamento di Madrid.

I minerari risentono dei dati provenienti dalla Cina, il maggior consumatore al mondo di metalli, che hanno evidenziato una discesa dell‘attività manifatturiera al livello più basso degli ultimi 10 mesi.

“L‘attività in Cina è ancora debole e gli europei sono spaventati a morte”, commenta un trader. “La situazione spagnola è snervante ma credo che i problemi della Spagna siano ben noti”.

Intorno alle 10,05 l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,4%. Francoforte arretra dello 0,5%, Parigi dello 0,8%, Londra dello 0,7%.

I titoli in evidenza:

* Tra i minerari le vendite colpiscono in particolare KAZAKHMIS, ANGLO AMERICAN e BHP BILLITON che cedono oltre il 3%.

* IMPERIAL TOBACCO sale dell‘1,5%, rimbalzando dalle perdite della vigilia dopo che gli aggiornamenti del produttore di sigarette sui risultati di fine anno hanno rassicurato gli investitori.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below