17 settembre 2012 / 07:39 / tra 5 anni

Borsa Milano chiude in calo su realizzi, Mediobanca in controtrend

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude la seduta in territorio negativo, zavorrata dai titoli bancari e in scia alle prese di profitto che giungono dopo il rally della ultime sedute.

Un operatore a lavoro davanti a schermi Reuters. REUTERS/Remote/Pawel Kopczynski

Influisce sui ribassi del paniere milanese anche l‘aumento, seppur contenuto, del differenziale tra Btp e Bund decennali, sceso la scorsa settimana ai minimi dal 3 aprile.

“Il mercato, molto legato allo spread, sta rientrando. I volumi rimangono tuttavia bassi e ciò fa pensare che non ci sia ancora un‘inversione del trend” commenta un trader.

Le prese di beneficio, “del tutto fisiologiche dopo il recente rally”, sarebbero favorite anche dalla “decisione della Consob di non prolungare il divieto di short selling lo scorso venerdì” dice Vincenzo Longo di IG Markets .

Il benchmark FTSE Mib scende dello 0,93% mentre l‘Allshare cede lo 0,83%. L‘indice corregge “un po’ prima di tentare l‘affondo verso i 17.000 punti” sostiene Longo.

Nella seduta si sono scambiati volumi per un controvalore di 1,9 miliardi circa.

Il paniere paneuropeo FTSEurofirst 300 chiude in calo dello 0,38%.

* Contrastato il comparto bancario. In attesa della relazione sui risultati annuali il 20 settembre, acquisti su MEDIOBANCA (+2,71%) che beneficia, secondo un trader, del completo collocamento dell‘inoptato di FonSai. Secondo Banca Akros, il titolo Mediobanca continua a essere sottovalutato.

Maglia nera dell‘indice per BP EMILIA (-2,5%), seguita da MEDIOLANUM (-1,51%), UNICREDIT (-1,12%) e INTESA (-0,67%).

Le indiscrezioni su un possibile ingresso di nuovi soci non aiutano MPS. Il titolo cede il 2% anche sulle critiche avanzate da BofA Merril Lynch, che inserisce l‘istituto nella lista dei ‘meno preferiti’ a livello europeo. La riduzione del debito, dice l‘istituto Usa, è “una necessità maggiore per Mps rispetto ad altri istituti di credito” ma ciò avrà “probabilmente implicazioni negative per la redditività della banca”. Non piacciono a BofA “l‘eccessiva esposizione ai titoli di stato rispetto alla percentuale del patrimonio azionario e la dipendenza dalla raccolta istituzionale a breve termine”.

* Brilla ANSALDO STS, in rialzo del 3,07% con volumi quasi il triplo della media giornaliera, dopo aver rivelato, in un meeting con gli analisti venerdì scorso, gli sviluppi di una serie di progetti e opportunità in Medio Oriente e in altre aree.

* Tra le utility, in denaro A2A (+1,03%) e, fuori dall‘indice principale, IREN (+1,29%), alla vigilia del Cda di quest‘ultima dove si discuterà del divorzo tra le due società in Edipower.

* FIAT - al centro della polemica, anche politica, dopo la formale chiusura del piano Fabbrica Italia, ampiamente scontata dal mercato - scende del 2,07%, in un paniere europeo di settore comunque in calo dello 0,95%.

* Male anche TELECOM ITALIA (-2,12%), dopo il primo via libera ufficiale al piano di scorporo della rete fissa venerdì. [ID:nL5E8KEH73] Il mercato attende dettagli, soprattutto in termini di valutazione della rete.

* TI MEDIA balza del 13,51% dopo l‘indiscrezione di un possibile interesse di MEDIASET per gli asset televisivi messi in vendita da Telecom Italia. [ID:nL5E8KH3QH] Secondo una fonte, però, Mediaset non avrebbe ricevuto l‘information memorandum relativo alla vendita. “Il mercato specula sui possibili acquirenti in attesa che la procedura si porti in una fase più avanzata”, dice un analista.̀[ID:nL5E8KHIQI] Mediaset intanto cede il 2,2%.

* FONDIARIA-SAI chiude in deciso rialzo (+6%), con MILANO ASSICURAZIONI (+3,56%) e PREMAFIN (+4,32%), dopo un miglioramento dei giudizi da parte di broker italiani ed esteri.

* Nuovo balzo per SOPAF, dopo le indiscrezioni stampa sul possibile intervento di un cavaliere bianco. Il titolo chiude a +10,14%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below