12 settembre 2012 / 12:27 / tra 5 anni

Fiat, Elkann a stampa:chiuderà 2012 con risultati migliori 2011

MILANO (Reuters) - Fiat chiuderà il 2012 con risultati migliori rispetto al 2011, sebbene il mercato italiano sia tornato ai livelli di 40 anni fa.

Il logo di Fiat. REUTERS/Kevin Lamarque

Lo dice il presidente John Elkann in un‘intervista che sarà pubblicata sul numero di ‘Panoramaì in edicola da domani.

Nell‘intervista, di cui è stata diffusa un‘anticipazione, Elkann difende la decisione dell‘amministratore delegato Sergio Marchionne di ridurre il lancio di nuovi modelli in Europa.

“I nostri concorrenti continuano a proporre nuovi prodotti e stanno soffrendo tantissimo. La Fiat si è sempre trovata in ginocchio quando i consumi sono andati giù. Per la prima volta questo non è accaduto proprio perché abbiamo una gestione oculata degli investimenti. A oggi non abbiamo alcun problema di natura economico-finanziaria, anche grazie alla crescita delle attività di Fiat-Chrysler nel mondo”, afferma Elkann.

Rivolgendosi ai lavoratori degli impianti Fiat, il presidente sottolinea: «È meglio fare parte di un gruppo che c‘è e fa profitti piuttosto che di un gruppo che non c‘è più. Perché questo abbiamo rischiato negli anni scorsi: io c‘ero e l‘ho vissuto. Oggi invece la Fiat Chrysler è una realtà solida che guadagna non solo negli Usa ma anche in Brasile e in Asia. E in Italia ha trasformato Pomigliano in uno dei migliori impianti europei”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below