September 6, 2012 / 7:08 AM / 6 years ago

Btp chiudono su massimi dopo Bce, spread a minimo da 4 maggio

MILANO (Reuters) - Chiusura sui massimi di seduta per i Btp nella giornata del meeting Bce che ha reso noti i dettagli del nuovo piano di acquisti bond della banca centrale, che dovrà raffreddare i costi di finanziamento per i paesi in difficoltà finanziaria.

La borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Lizza May David

E dopo una mattinata che aveva visto prevalere qualche presa di profitto, specie sul tratto breve della curva italiana, protagonista di un ampio rally nei giorni scorsi, gli acquisti sono tornati con forza nel pomeriggio. Segno che Draghi è riuscito a non deludere le aspettative evitando, dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, la potenziale e violenta reazione di riflusso del mercato che diversi operatori temevano per oggi pomeriggio.

“Draghi è stato bravo a non smontare la panna” commenta un trader da Milano “Ha sostanzialmente confermato quello che era trapelato, spiegandolo bene, e non ha messo paletti numerici, che il mercato avrebbe potuto anche aver voglia di testare, quindi sostanzialmente ora ha le mani libere”.

Nonostante una certa volatilità, proprio in concomitanza con la conferenza stampa del numero uno della Bce, e il contestuale taglio delle stime economiche sul 2012 da parte della stessa banca centrale, il rendimento sul benchmark decennale italiano scende, proprio in chiusura, al minimo intraday del 5,30%, livello più basso dall’inizio di aprile; lo spread su Germania, sulla medesima scadenza, termina la seduta a 379 punti base, eguagliando il minimo dello scorso 4 maggio.

“Nel pomeriggio il mercato ha recuperato buona parte del movimento di flattening visto in mattinata” aggiunge il trader. “Credo che ora ci siano le condizioni perché ricominci a prendere piede la fiducia degli istituzionali sulla zona euro, specialmente sulla periferia”.

Anche il rendimento sulla scadenza biennale italiana termina la seduta in prossimità del minimo intraday del 2,33%, ai minimi da fine marzo. A fine seduta il tratto 2-10 anni della curva italiana limita il movimento di appiattimento giornaliero a una manciata di punti, contro i circa 20 registrati a fine mattinata. Dalla fine di luglio il movimento complessivo di irripidimento della curva italiana si aggira sui 200 punti base.

DA BCE ACQUISTI BOND ILLIMITATI, MA CONDIZIONATI

Il piano Bce si concentrerà sulle scadenze entro i tre anni, con acquisti da sterilizzare completamente, ma come ha spiegato Draghi sarà di ammontare illimitato. L’intervento della Bce sarà subordinato ad un serie di condizioni, tra cui l’attivazione del fondo salva stati europeo per i paesi in difficoltà, ma allo stesso tempo Francoforte rinuncia allo status di creditore privilegiato .

“Tutto quello che ha detto Draghi è stato largamente in linea con le aspettative che si erano generate negli ultimi giorni come risultato di una serie di indiscrezioni” spiega lo strategist di CitiFx Andrew Cox.

Secondo Peter Westway di Vanguard “la questione delle condizioni è basilare ma al momento queste misure, insieme ad ogni altro acquisto da parte di Esm e Efsf, sono piuttosto significative e questa era la buona notizia già prezzata dai mercati che è stata confermata”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below