5 settembre 2012 / 07:28 / 5 anni fa

Borsa Milano chiude in rosso, sentiment nervoso in attesa Bce

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in negativo un‘altra seduta dall‘andamento indeciso, perdendo smalto sul finale in un clima di incertezza rispetto ai futuri sviluppi sul fronte macro.

La sede della borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

Tutti gli occhi rimangono puntati al vertice chiave Bce di domani, mentre nel pomeriggio sono trapelate indiscrezioni in merito al lancio un piano di acquisti obbligazionari illimitati e sterilizzati, su cui il cancelliere Angela Merkel non sarebbe molto ben disposto.

Influenzato positivamente dall‘indiscrezione, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund decennali è scivolato a 408 punti base dai 428 della chiusura di ieri.

“La cosa particolare di oggi è proprio la riduzione notevole dello spread” osserva un trader, secondo cui l‘attenzione degli investitori si concentra quasi prevalentemente sul fronte obbligazionario.

“Giornata per il resto interlocutoria sul mercato, con pochi spunti” è il commento di un secondo trader. “Le dichiarazioni su Draghi hanno dato una moderata direzione agli indici in generale e ai bancari in particolare. Tra questi comunque, a parte Ubi, nessuno brilla”.

Il mercato è dunque “attendista e si consolida” in attesa di nuovi ragguagli.

Chiude in calo dello 0,62% l‘indice FTSEMib. “Dopo aver mancato lo sfondamento dei massimi a 15.370 punti ieri, (l‘indice) ha creato un doppio massimo da cui sono partite le vendite. Una buona area di supporto la collochiamo a 14.700 punti oltre la quale si avrebbe una perdita di spinta notevole” commenta Vincenzo Longo, strategist di IG Markets.

L‘Allshare termina la seduta a -0,63%. Si sono scambiati volumi per un controvalore di 1,4 miliardi circa.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 chiude vicino alla parità.

* Positivi i bancari con UBI in cima al listino a +3,44%. Bene le popolari, con guadagni tra lo 0,76% e il 2,48%. MEDIOBANCA sale dello 0,87%, in attesa del chiarimento di Alberto Nagel nel board pomeridiano. Secondo un trader, aiutano le indiscrezioni su contatti con investitori per la cessione di una quota di GENERALI. “Avere una Mediobanca meno conglomerata potrebbe liberare valore”, dice.

* FINMECCANICA perde il 2,57%, in parte zavorrata dalle indiscrezioni sul fronte giudiziario.

* Maglia nera sull‘indice per STM (-5,31%), sul taglio del rating da parte di Ubs a ‘sell’ da ‘neutral’ citando i recenti rialzi e rischi legati a ST-Ericsson.

* Buona seduta per ENEL che sale dello 0,23% dopo il lancio di ieri del bond da 1 miliardo di euro.[ID:nL6E8K43RQ] La mossa potrebbe consentire alla società di “ottimizzare il profilo debitorio, incluso un possibile rifinanziamento di parte del debito”, commenta Banca Akros, che ricorda come il costo del debito di Enel si attesti al 4,9%, “in linea con il coupon per questa emissione”. L‘istituto conferma il giudizio ‘hold’ sul titolo.

* Nuovo rally forsennato di RCS che chiude a +29,21% dopo un pomeriggio in asta di volatilità quasi continua e noncurante del declassamento di Banca Akros a ‘sell’ con prezzo obiettivo a 83 cent.

Secondo alcune fonti sentite ieri, sulla società iniziano a delinearsi ipotesi drastiche, tra cui una rottura anticipata del patto di sindacato. [ID:nL6E8K482D] Su richiesta Consob, la società ha detto “di non disporre di informazioni che possano spiegare” l‘andamento del titolo. [ID:nL6E8K482D]

Il rally iniziato lunedì scorso ha portato la media mensile a 1,4 milioni di pezzi, e oggi ne sono stati scambiati 6,7 milioni, mentre il titolo ha quintuplicato il suo valore. “La speculazione può far balzare il titolo ben oltre i livelli giustificabili dai fondamentali”, commenta un analista, secondo cui su Rcs ci sarebbe principalmente day trading “dato che nessun investitore a lungo termine comprerebbe azioni oltre 2 euro”.

* CAMFIN è in rialzo del 2,55% dopo la caduta di ieri. Oggi consiglio di Gpi da cui si attendono novità sulla vicenda che contrappone i due principali azionisti del gruppo, Marco Tronchetti Provera e la famiglia Malacalza.

* PRELIOS (+6,43%) è stata volatile e a forte sconto rispetto al valore degli immobili in portafoglio. Oggi si è svolto un primo incontro, non risolutivo, sulla riorganizzazione.

* Dopo il rafforzamento di ieri, le utility rallentano la corsa. A2A cede il 2,24%, IREN il 3,49%.

AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

Market statistics................................ 20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 20 maggiori ribassi (in percentuale).............

Indice FTSE IT Allshare Indice FTSE Mib....... Indice FTSE Italia Star Indice FTSE Italia Mid Cap... Indice FTSE Italia Small Cap Indice FTSE Italia Micro Cap. Guida per azionario Italia....

** DERIVATI DI BORSA ** Futures su FTSE Mib.......... Mini FTSE Mib................. Guida a futures e opzioni.... Guida a opzioni..............

** BORSE EUROPEE ** Commento su titoli europei ........[.EU] Speed guide borse europee.......... Indici pan europei ........ Dati analitici paneuropei... Indice FTSEurofirst 300.......... Indice Stoxx..................... Indice Eurostoxx.................

Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 25 maggiori rialzi europei......... 25 maggiori ribassi europei........ 25 titoli più attivi in valore ....

Guida a informazioni Reuters ....... Guida a azionario .................. Chain degli indici italiani

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below