4 settembre 2012 / 08:08 / tra 5 anni

Borse Europa deboli in attesa riunione Bce, tengono banche e utilities

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta incerto per le borse europee, frenate dall‘attesa per l‘esito del meeting della Bce.

La borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Marte Kiessling

Attorno alle 9,55 italiane, l‘indice delle bluechip europee FTSEurofirst 300 perde lo 0,2% circa.

Per quanto riguarda le singole piazze, Londra cede lo 0,4% circa, Francoforte arretra dello 0,2% circa, così come Parigi, Madrid guadagna lo 0,9% circa e Atene sale dello 0,8% circa.

Tra i titoli in evidenza:

* Arranca l‘automotive. BMW risente della decisione di Morgan Stanley di tagliarne il target price. VOLKSWAGEN poco mossa nella giornata in cui presenterà la nuova versione del modello Golf. Fuori dal paniere, FAURECIA debole: il produttore di componenti per auto ha annunciato l‘acquisizione di Plastal France.

* Banche al palo, ma la spagnola BANKIA corre dopo che, ieri sera, la banca centrale ha approvato l‘iniezione di 4,5 miliardi di euro.

* Assicurativi in linea con le borse. La spagnola MAPFRE si giova di un upgrade di Exane.

* Le società minerarie risentono del calo dei prezzi delle materie prime. GLENCORE in controtendenza grazie a un miglioramento del target price varato da Ubs.

* Il paniere dei gruppi chimici vede arretrare ARKEMA: Ing ne ha ridotto rating e target price.

* Debole le società del food&beverage: DANONE paga dazio al taglio del target price deciso da Exane.

* PARTNERS GROUP spicca nello stoxx delle società finanziarie, grazie ai risultati del primo semestre.

* Debole lo healthcare, nonostante la natura difensiva del comparto. SANOFI arranca dopo aver annunciato il progetto di comprare circa il 30% dei diritti non ancora esercitati, legati all‘acquisizione di Genzyme, per 130-152 milioni di dollari. Poco mossa NOVO NORDISK: secondo il quotidiano Berlingske Tidende, il gruppo ha congelato i piani di frazionamento delle azioni.

* Nel contesto di un paniere delle conglomerate industriali in moderato ribasso si nota il balzo di ASHTEAD, premiata per il miglioramento della guidance sugli utili annuali.

* Allineati al clima generale gli energetici, ma brilla VESTAS.

* Lo stoxx del lusso registra la discesa di BURBERRY: Barclays ne ha ridotto il rating.

* Il retail limita le perdite grazie ad AHOLD: il gruppo olandese ha preannunciato la cessione del 60% della svedese Ica.

* NOKIA evita che i tecnologici affondino.

* Tlc appesantite da VODAFONE: Bernstein ne ha abbassato rating e target price. TELEKOM AUSTRIA si giova di un upgrade di Citi.

* LUFTHANSA zavorra le società legate ai viaggi e al tempo libero: i sindacati degli equipaggi di bordo hanno annunciato per oggi uno sciopero di otto ore a Francoforte e Berlino, mentre a Monaco incroceranno le braccia per undici ore. Nel settore, la società di gestione di pub e birrerie GREENE KING corre dopo aver comunicato che le vendite in estate sono salite di oltre il 4%.

* Positive le utilities. VEOLIA ENVIRONNEMENT al galoppo dopo che Le Figaro ha scritto che il gruppo Ratp, che gestisce la metropolitana di Parigi, è interessato a comprare alcuni asset di Veolia Transdev. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below