3 settembre 2012 / 07:28 / 5 anni fa

Campari compra rum giamaicano Lascelles deMercado,titolo vola

MILANO (Reuters) - Campari aumenta il business fuori dall‘Italia entrando nella categoria del rum con la terza maggiore acquisizione della propria storia: il management del gruppo italiano ha infatti concluso un accordo per l‘acquisizione dell‘81,4% della giamaicana Lascelles deMercado & Co. Limited, proprietaria dei marchi Appleton Estate, Appleton Special/White, Wray & Nephew e Coruba.

Una fase di imbottigliamento del Campari REUTERS/Gianni Pucci/Campari/Handout

Lo annuncia una nota precisando che l‘operazione - che valorizza il 100% della holding 414,75 milioni di dollari (circa 330 milioni di euro ai cambi correnti) in assenza di cassa e di debito finanziario - avrà un impatto positivo sull‘utile netto dal primo anno.

Il titolo ha festeggiato in borsa fin dall‘apertura ed è arrivato a guadagnare oltre il 5% aggiornando i massimi dell‘anno a 5,77 euro. I volumi sono già superiori a quanto viene scambiato mediamente in un‘intera seduta.

Il corrispettivo della transazione, che verrà finanziato attraverso linee di credito bancarie, equivale a un multiplo storico di 15 volte l‘Ebitda conseguito nei dodici mesi al 30 giugno 2012, esclusa qualsiasi potenziale sinergia.

“Il multiplo è in linea con le transazioni del settore”, commenta Natixis in una nota uscita stamani.

Ipotizzando closing e pagamento di 414,754 milioni di dollari il 30 giugno 2012, il rapporto tra debito finanziario netto ed Ebitda del gruppo Campari (valori pro-forma nei dodici mesi terminanti il 30 giugno 2012) è 2,7 volte.

L‘operazione dovrebbe essere perfezionata nel quarto trimestre del 2012.

Grazie al business acquisito, che al momento del closing includerà gli spirit, l‘upstream supply chain e l‘attività locale di distribuzione di prodotti di consumo, “il gruppo Campari consolida ulteriormente la sua massa critica nei mercati nordamericani, acquisisce un posizionamento leader in Giamaica e crea le basi per una futura crescita internazionale”, sottolinea la nota.

Nei 12 mesi che si sono chiusi il 30 giugno 2012 il business acquisito ha realizzato vendite pro-forma di 277 milioni di dollari (207,6 milioni di euro) e un livello di Ebitda pro-forma di 27,7 milioni di dollari(20,7 milioni di euro).

Mediobanca, che oggi ha promosso il titolo Campari a “outperform” da “neutral”, stima che l‘acquisizione potrebbe aumentare di circa 1,5 euro il fair value antecedente il deal (5,37 euro). Il calcolo, preliminare, si basa su una previsione di crescita organica della società target del 5% l‘anno nei prossimi cinque anni e di un EBIT margin del 16% nel periodo 2013-2017. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below