August 28, 2012 / 7:13 AM / 6 years ago

Borse Asia-Pacifico in flessione, attesa per indicazioni Fed

MILANO (Reuters) - Perdono quota gli indici delle piazze dell’area Asia-Pacifico, zavorrate in particolare dall’andamento del comparto materie prime.

Gli asset più rischiosi, dall’azionario alle commodity al dollaro australiano, vedono una flessione in un contesto di generale cautela. Gli investitori mantengono infatti un profilo basso in vista del meeting di Jackson Hole questa settimana, da cui potrebbero emergere dettagli sulle tanto attese manovre di stimolo monetario della Fed.

“L’atteggiamento prevalente sul mercato è ‘wait-and-see’. Chi opera oggi lo fa con orizzonti limitati e su titoli difensivi” spiega Larry Jiang, strategist di Guotai Junan International Securities.

Attorno alle 8,50 italiane, il paniere Msci dell’area Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, cede lo 0,18%. L’indice Nikkei ha chiuso in calo dello 0,57%.

Dopo le perdite della giornata HONG KONG vira in territorio positivo verso il finale di seduta. Una certa forza nota sui titoli difensivi come le utility e le telco cinesi, a conferma della cautela mantenuta dagli investitori. L’indice Hang Seng si mantiene con difficoltà sopra la media mobile di 200 giorni. Prada sale dello 0,73%.

SHANGHAI (+0,8% circa) si rifà delle perdite che l’hanno portata ieri ai livelli minimi da marzo 2009. A monte della ripresa, le speranze che i potenziali stimoli delle banche centrali potranno sostenere anche la crescita cinese.

Poco mossa SINGAPORE. Nel focus i titoli di società a bassa e media capitalizzazione, come il proprietario di hotel e residence Far East Hospitality Trust e la società offshore Ezra Holdings.

In lettera TAIWAN che chiude a -1,42% sulla scia delle performance negative di Hon Hai Precision. Il fornitore di Apple cala del 3,8% dopo aver comunicato la peggiore perdita semestrale di sempre.

Cede qualcosa SEOUL, chiudendo a -0,08%, con gli investitori in attesa degli esiti dell’incontro di Jackson Hole.

In controtendenza SIDNEY il cui indice sale dello 0,36% circa trainato dai titoli difensivi e dalle banche. I minerari rimangono invece sotto pressione a causa delle incertezze sulla crescita globale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below