22 agosto 2012 / 06:33 / 5 anni fa

BORSE EUROPA - Indici in ritracciamento su flessione ciclici

LONDRA (Reuters) - Ritracciamento e vendite tecniche per le borse europee, zavorrate dalla flessione dei titoli ciclici, mentre diventa più chiaro che le speranze di nuovi stimoli dalle banche centrali non bastano più a sostenere gli indici e che gli investitori attendono nuovi elementi catalizzatori del mercato.

“Vedremo abbondanti prese di beneficio mentre i volumi sono stati in calo negli ultimi giorni. Il mercato non è più disposto ad acquistare a prezzi elevati”, dice Lynnden Branigan, analista di Barclays Capital.

“Se si raggiungesse il minimo toccato lunedì di 2.451 punti, probabilmente vedremmo uno scivolamento verso il livello precedente di 2.404. Per i prossimi due o tre giorni prevedo ancora realizzi prima che il mercato riparta al rialzo”, aggiunge Branigan.

I mercati europei sono influenzati negativamente anche dal calo dell‘export giapponese.

Attorno alle 11 italiane, il paniere FTSEurofirst 300, perde lo 0,5% circa. Tra le singole piazze, Londra cede lo 0,9%, Francoforte lo 0,65% e Parigi lo 0,43%.

Tra i titoli in evidenza:

* I minerari rimangono maglia nera in Europa, con un declino dell‘1,3% circa. Le vendite si concentrano su BHP BILLITON in scia al crollo del 35% dei profitti del secondo semestre della società a causa del declino dei prezzi delle commodity.���

* Debole il comparto bancario e gli altri ciclici, come auto e costruzioni.

ROYAL BANK OF SCOTLAND cede lo 0,3% circa dopo la notizia di ieri riportata dal Financial Times di indagini delle autorità Usa su possibili violazioni da parte dell‘istituto delle sanzioni sull‘Iran.

* HEINEKEN perde terreno (-4,5% circa) sulle prospettive di utili piatti nel 2012, anche se la crescita nei mercati emergenti compenserà in parte le perdite in Europa occidentale e l‘aumento dei costi di input. Ieri la società ha annunciato di aver accresciuto la partecipazione in Asia Pacific Breweries del 2,68%.

* Dopo aver toccato il 7% sulla notizia del mantenimento della guidance 2012 positiva, confermando i risultati preliminari del secondo trimestre, il produttore di turbine eoliche VESTAS lima i guadgani sullla notizia di possibili nuovi tagli ai posti di lavoro.

* La catena belga di supermercati DELHAIZE sale di oltre il 7% dopo aver riportato un margine operativo adjusted di 184 milioni di euro, superiore al consenso degli analisti di 177 milioni.

* Balza dell‘11% VIVALIS, migliore performer a Parigi, dopo che la società australiana di biotech BioDiem ha confermato il successo di una serie di tecnologie di Vivalis per l‘identificazione di virus.

* Sempre nel settore delle biotecnologie, SILENCE THERAPEUTIC mette a segno guadagni del 10% sull‘accordo siglato con MiReven per sperimentare l‘utilizzo delle tecnologie della prima società nella diagnosi dei tumori.��

* Male la britannica KINGFISHER, in calo di oltre il 3% sul declassamento da parte di Deutsche Bank a ‘hold’ da ‘buy’, con un target price ridotto a 315 penny da 340.

* LENZING perde oltre il 5% dopo il taglio della guidance 2012.

* Guadagna il 3% circa TOMTOM. Di oggi la notizia che la società estenderà la partnership con Telenav.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below