21 agosto 2012 / 10:24 / tra 5 anni

Siemens pensa a tagli per migliaia di posti di lavoro

FRANCOFORTE (Reuters) - La conglomerata tedesca Siemens ha avviato colloqui interni preliminari per tagliare migliaia di posti di lavoro in risposta all‘indebolimento del‘economia, in particolare in Europa. Lo scrive il quotidiano Boersen-Zeitung, senza specificare le fonti, aggiungendo che una decisione potrebbe essere presa in ottobre o in novembre.

Siemens pensa a tagli per migliaia di posti di lavoro. REUTERS/Tobias Schwarz

Un portavoce del gruppo non ha voluto commentare.

La notizia giunge insieme ai segnali di una progressiva perdita di slancio dell‘economia tedesca, che resta tuttavia relativamente robusta nell‘ambito della zona euro.

Siemens, primo gruppo tedesco in termini di capitalizzazione, in luglio ha annunciato un forte calo di nuovi ordini poiché i clienti, a causa della crisi, riducono gli investimenti. La società aveva aggiunto che gli obiettivi di fine anno sarebbero stati di difficile raggiungimento.

Solo in Germania gli ordini hanno registrato un calo del 43% nei primi nove mesi dell‘anno fiscale.

L‘AD Peter Loescher aveva dichiarato in quell‘occasione che il gruppo avrebbe tagliato i costi ma non aveva specificato se si trattasse di costi del lavoro.

Alla fine di giugno Siemens contava 410.000 dipendenti, di cui 129.000 in Germania.

Il titolo alla borsa di Francoforte alle 12,10 guadagna lo 0,79% a 75,32 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below