20 agosto 2012 / 07:03 / 5 anni fa

Borse Asia-Pacifico, indici tirano il fiato dopo recente rally

MILANO (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico rallentano e prendono fiato dopo i guadagni registrati nelle ultime sedute in scia alle attese di nuove misure per combattere la crisi del debito in Europa. Aspettative che avevano contribuito ad accrescere la propensione al rischio degli operatori.

“Ma inevitabilmente arriva un momento in cui gli investitori si chiedono se un tale rally sia sostenibile” nota l‘analista di IG Markets Stan Shamu.

Attorno alle 8,50 italiane, l‘indice Msci dell‘area Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, perde lo 0,12%. L‘indice Nikkei ha chiuso in crescita dello 0,09%.

HONG KONG e SHANGHAI scivolano ai minimi da oltre tre anni, indebolite dai nuovi dati sul settore immobiliare in Cina. Qui i prezzi delle case hanno visto una parabola ascendente a luglio, per il secondo mese di fila, che ha favorito i realizzi nel comparto. L‘indice Hang Seng è stato uno dei peggiori performer nell‘area, rompendo anche il supporto dei 20.000 punti nella seduta. Prada in controtendenza guadagna l‘1,01%.

SINGAPORE è in lieve calo, zavorrata dalle perdite del produttore di olio di palma Wilmar International il cui trend in borsa continua a essere danneggiato dai timori sull‘outlook a seguito di utili trimestrali che hanno deluso le attese per il terzo trimestre di fila.

Perde quota anche TAIWAN che chiude a -0,5% in scia all‘ottavo taglio delle stime sulla crescita nel 2012 da parte del governo. Va male il colosso dell‘informatica Acer, dopo aver reso noti utili trimestrali inferiori al consenso.

L‘indice di SEOUL chiude poco mosso mantenendosi al di sotto dei massimi da tre mesi, con gli investitori che tirano il fiato dopo un rally lungo un mese. Il sentiment rimane comunque positivo sulle attese di azioni decisive in arrivo in Europa.

Neanche SIDNEY riesce a toccare i picchi di tre mesi,

e vira in lieve ribasso. I solidi guadagni nei comparti difensivi hanno comunque compensato il calo dei titoli dell‘industria pesante. La mancanza di catalizzatori decisivi ha lasciato il mercato senza una direzione precisa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below