August 17, 2012 / 7:23 AM / 6 years ago

Chrysler, stabilimento vota contro contratto, no effetti su produzione

DETROIT (Reuters) - Chrysler ha annunciato che, nonostante i lavoratori dello stabilimento di Dundee (Michigan) abbiano respinto il contratto di lavoro, non ci saranno effetti sulla produzione dei motori.

Attivisti del sindacato statunitense United Auto Workers manifestano a Detroit. La foto è del 24 marzo 2011. REUTERS/Rebecca Cook

E’ quanto spiegato dal portavoce di Chrysler Jodi Tinson.

I motori prodotti nello stabilimento sono utilizzati in vari modelli, inclusi la Dodge Dart e la the Fiat 500.

“Avevamo raggiunto un accordo provvisorio con i sindacati e ci aspettavamo venisse ratificato”, ha detto Tinson. “Ora spetta al sindacato capire cosa fare”.

Il Detroit News ha scritto che il 73% dei lavoratori ha votato contro il contratto.

Gli stabilimenti rappresentati dal sindacato United Auto Workers hanno dei contratti di lavoro specifici, che coprono alcune questioni e integrano il contratto nazionale di quattro anni, approvato lo scorso autunno.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below