16 agosto 2012 / 06:32 / 5 anni fa

Borse Europa deboli dopo dati Cina, Usa, attesa indizi stimoli

PARIGI (Reuters) - Gli indici delle borse europee sono in ribasso nella mattinata, dopo che la Cina, motore globale della crescita, ha avvertito che le prospettive sul versante commerciale sono in peggioramento, e dati più forti del previsto in arrivo dagli Stati Uniti hanno moderato le aspettative su ulteriori azioni di stimolo da parte della Federal Reserve.

Operatori di borsa. REUTERS/Remote/Tobias Schwarz

Nel corso della giornata saranno resi pubblici i dati sull‘inflazione nella zona euro a luglio, attesa costante al +2,4%, e le vendite al dettaglio in Gran Bretagna nello stesso mese.

Attorno alle 11 italiane, il paniere delle bluechip europee FTSEurofirst 300 perde lo 0,21% circa.

Per quanto riguarda le singole piazze, Londra cede lo 0,04%, Francoforte è quasi piatta a +0,04%, mentre Parigi arretra dello 0,11%.

Tra i titoli in evidenza:

* Il comparto automotive è di poco sopra la parità, compreso tra il progresso di RENAULT e il rosso di PORSCHE.

* Tra i bancari, in flessione, continuano i forti movimenti di BANKIA, oggi molto positiva.

Nel quadro dell‘indagine congiunta degli stati di New York e del Connecticut sulle presunte manipolazioni dell‘indice dei tassi interbancari Libor, DEUTSCHE BANK avrebbe di recente ricevuto un mandato di comparizione, insieme a istituti come JP MORGAN CHASE E BARCLAYS e dopo altre banche ancora nelle scorse settimane, secondo una persona familiare con il caso. I titoli sulle piazze europee sono fiacchi.

* Tra i minerari, positivi di circa mezzo punto percentuale, è negativo il titolo di EURASIAN NATURAL RESOURCES, dopo il taglio del target da parte di Ubs. BHP BILLITON ha fatto sapere che in Australia ci saranno tagli ai posti di lavoro dovuti a un rallentamento del mercato del carbone. Il titolo è in aumento.

* Tra i costruttori è tonica BOSKALIS dopo i risultati semestrali, mentre affonda NCC AB. Male anche BALFOUR BEATTY che ha subito un taglio del rating e del target da parte di Deutsche Bank.

* Indietreggiano titoli healthcare come il produttore di protesi auditive WILLIAM DEMANT, che crolla fino a -8% dopo aver fatto sapere che i suoi profitti semestrali sono stati inferiori alle attese, e che il settore a livello globale vedrà una crescita a zero nella seconda parte dell‘anno. Per quest‘ultima ragione cala anche la società rivale SONOVA. Il profitto adjusted in crescita del 13% nel primo semestre fa balzare le azioni di HIKMA di quasi l‘8%.

* Bene tra le conglomerate industriali, piatte, il titolo di AALBERTS INDUSTRIES.

* Positiva KABEL DEUTSCHLAND dopo l‘innalzamento del target da parte di JP Morgan.

* Fiacchi petroliferi ed energetici, dove però si oppone al trend SUBSEA 7 che ha vinto un contratto da 600 milioni di dollari per lavori di sviluppo in un impianto offshore in Africa.

* Tra i tecnologici cresce bene NOKIA, che ha annunciato che il 5 settembre prossimo organizzerà una conferenza stampa congiunta con Microsoft Corp, sostenendo le speranze che in quell‘occasione sarà presentata l‘ultima versione di smartphone Windows, in anticipo sul lancio del nuovo iPhone da parte di Apple.

* I telefonici vedono TELEKOM AUSTRIA in forte calo, dopo che il gruppo ha abbassato il target dei profitti sull‘intero 2012, citando le difficili condizioni dell‘economia.

* Cresce bene l‘utility francese VEOLIA.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below