August 1, 2012 / 7:18 AM / 6 years ago

Btp consolida recupero su Bund in chiusura, guarda a Fed e Bce

MILANO (Reuters) - Finale di seduta con il segno più per i benchmark Btp, confortati insieme al resto della ‘periferia’ europea dalla prospettiva di misure concrete e coraggiose a difesa della valuta unica da parte del consiglio Bce che si chiude domani.

Due monitor alla borsa di Madrid, 27 luglio 2012. REUTERS/Susana Vera

A favorire il clima di ritrovata propensione al rischio l’intonazione positiva dei listini azionari, che scommettono anche sul varo di nuovi provvedimenti espansivi da parte di Federal Reserve, la cui riunione termina tra poche ore.

La forbice di rendimento tra tassi decennali Italia/Germania è indicata in chiusura sulla piattaforma TradeWeb intorno ai 455 punti base, oltre una ventina di centesimi al di sotto di martedì sera.

Meno bene fa lo spread tra Bono e Bund, consentendo al differenziale Spagna/Italia di risalire oltre 85 tick con un progresso di circa 15 centesimi.

Il ritardo di Madrid su Roma sembra dunque insensibile alla decisione di Moody’s di confermare a ‘BBB’ con outlook negativo il rating sovrano sull’emittente Regno di Spagna, lodando il “forte impegno” iberico nella messa a punto delle riforme.

Gli operatori tendono tuttavia a sottolineare il volume degli scambi particolarmente rarefatto e il clima di forte cautela che prevale tra gli investitori in vista del duplice appuntamento di Fed e Bce.

Altra caratteristica della seduta odierna la decisa tendenza all’irripidimento della curva dei rendimenti, movimento che di norma riflette la prospettiva di misure espansive sulla leva dei tassi.

“L’aspettativa dei mercati si è spinta molto avanti, con una chiusura degli spread particolarmente evidente sulla parte breve della curva. Le scommesse su Draghi sono piuttosto aggressive, va però tenuto conto dei volumi ridotti del mercato, che pochi ordini bastano a muovere”, osserva un operatore.

Secondo James Nixon, economista capo di Societe Generale per la zona euro, il presidente Bce è riuscito a diffondere nuovamente tra gli investitori un clima di propensione al rischio.

“Non vale la pena di chiudere posizioni sui periferici quando si prospetta la ripresa di acquisti Bce”, spiega.

Tra le ipotesi circolate negli ultimi giorni sui mercati va ricordata anche quella che l’Eurotower possa estendere la sottoscrizione di debito anche alle emissioni bancarie ‘senior’.

========================== 17,30 ============================= FUTURES BUND SETT. 143,55 (-1,02) FUTURES BTP SETT. 100,01 (+1,04) BTP 2 ANNI (APR 14) 100,855 (+0,528) 3,814%

BTP 30 ANNI (SET 40) 81,235 (+1,012) 6,559%

========================= SPREAD (PB)=========================

ULTIMA CHIUSURA TREASURY/BUND 10 ANNI 14 7 BTP/BUND 2 ANNI 389 420 BTP/BUND 10 ANNI 456 481

livelli minimo/massimo 453,1-475,4 460,9-484,2 BTP/BUND 30 ANNI 435 454 SPREAD BTP 10/2 ANNI 212,5 197,7 SPREAD BTP 30/10 ANNI 62,0 57,9 ============================================================== Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below