24 luglio 2012 / 07:34 / tra 5 anni

Borsa chiude negativa, brilla Pirelli, giù finanziari

MILANO (Reuters) - Chiusura in rosso per Piazza Affari che archivia la seduta odierna cedendo il 2,7%, sulla scia dei dati macro deboli sul Pmi americano che hanno contribuito ad aggravare un trend già sostanzialmente negativo.

L'ingresso di Borsa Italiana a a Milano, in una foto del novembre 2011. REUTERS/Alessandro Garofalo

“La borsa ha accelerato le perdite già definite dalla mattinata a causa di alcuni dati macro Usa negativi” nota Massimiliano Storti, gestore di Zenit Sgr.

I dati hanno però soltanto aggiunto un elemento di negatività a un contesto già travagliato sullo sfondo della crisi del debito europeo.

Particolarmente penalizzati i finanziari e ciò sta a indicare come “l‘effetto della decisione della Consob (di vietare le vendite allo scoperto su bancari e assicurativi) non sia stato tale da invertire il trend. Perché questo accada servirebbero interventi di altra portata” aggiunge il gestore.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib perde il 2,71% a 12.362,51 punti, dopo aver rotto quota 12.300 e aver segnato il nuovo minimo storico a quota 12.299,99 punti (il precedente risaliva al marzo 2009, 12.332,00 punti, secondo dati Thomson Reuters).

L‘AllShare arretra del 2,2% mentre il MidCap è piatto. Volumi nel finale intorno a 1,1 miliardi di euro.

Più contenuti i ribassi delle altre borse europee, con il benchmark FtsEurofirst 300 in calo dello 0,35%. Fa peggio solo Madrid che lascia sul terreno il 3,58%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below