July 24, 2012 / 6:12 AM / 6 years ago

Euro si porta in negativo su dollaro dopo Pmi Germania

LONDRA (Reuters) - L’euro in apertura delle contrattazioni europee si porta in territorio negativo dopo che la lettura preliminare dell’indice Pmi della Germania ha mostrato una contrazione per il terzo mese di fila, destando nuove preoccupazioni per la debolezza dell’economia nella zona euro.

Il Pmi manifatturiero in Germania è sceso a 43,3 in luglio, ben sotto le attese di 45,3, mentre quello per il settore dei servizi è sceso a 49,7, anch’esso sotto le stime di 50,0.

Poco prima anche il Pmi francese aveva indicato livelli sotto le attese.

L’euro ha reagito con un calo a 1,2101 dollari da 1,2121 dollari di prima il dato.

Nel corso della seduta asiatica la moneta unica si era mantenuta stabile dalla chiusura di ieri, in bilico tra un dato forte sul Pmi cinese e la riduzione a negativo dell’outlok della Germania.

L’euro ieri aveva toccato un minimo di due anni a 1,2067 dollari. Un supporto è visto a 1,2024 dollari, inoltre dopo la barriera psicologica di 1,2000 dollari il target successivo è visto a 1,1876 dollari, il minimo del 2010. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below