12 luglio 2012 / 08:35 / tra 5 anni

Borse Europa, indici in perdita su slittamento stimoli Usa

LONDRA (Reuters) - Le borse europee perdono terreno sulla scia delle performance deludenti di Wall Street e delle borse asiatiche, fiaccate a loro volta dalle minute della Federal Reserve (Fed) che hanno smorzato le speranze di un nuovo giro di stimoli a breve termine.

Le minute Fed hanno dimostrato come un allentamento della politica monetaria della Banca centrale Usa potrà arrivare solo nel caso di un ulteriore peggioramento della prima economia mondiale.

“Questo non cambia la mia idea che un terzo quantitative easing arriverà più avanti quest‘anno o all‘inizio del 2013. Tuttavia, sul breve periodo, questo slittamento non è una buona notizia” sostiene Philippe Gijsels, di BNP Paribas Fortis Global Markets.

“Non ci aspettiamo molto né dai dati economici né dagli utili. L‘unica cosa in cui i mercati sperano è l‘arrivo di un terzo giro di quantitative easing, di nuovi stimoli dall‘Europa. Insomma di più stimoli su tutti i versanti” aggiunge l‘analista.

Intorno alle 9,50 l‘indice FTSEurofirst 300 perde lo 0,82%. Tra le singole piazze Londra perde lo 0,85%, Francoforte l‘1,04%, Parigi lo 0,65%.

Tra i titoli in evidenza:

* Il titolo di AEGIS, società di marketing britannica, guadagna il 45% dopo la notizia che Bollore Group ha acconsentito alla vendita della sua quota del 24,4% alla giapponese Dentsu per 3,2 miliardi di sterline.

* Il colosso francese della grande distribuzione CARREFOUR guadagna il 4,32% dopo aver reso noti dati sulle vendite superiori alle attese degli analisti. Le vendite del gruppo si sono attestate a 21,715 miliardi di euro a fronte di una previsione di 21,65 milioni.

* PSA PEUGEOT sale dell‘1,97% sulla scia dell‘annuncio del taglio di 8.000 posti di lavoro e della chiusura del sito di assemblaggio di Aulnay dal 2014, nell‘ambito della riorganizzazione degli stabilimenti francesi. PSA motiva le decisioni citando le crescenti perdite della divisione chiave automotive.

* La società petrolifera britannica ROCKHOPPER EXPLORATION guadagna l‘8,94% grazie all‘accordo di partnership da 1 miliardo di dollari con PREMIER OIL, che acquisirà una partecipazione del progetto esplorativo basato nelle isole Falkland.

*Le azioni dell‘operatore autostradale BRISA, che riprende oggi il trading, salgono del 12,48% dopo che i maggiori azionisti hanno ridimensionato l‘offerta per la società. Il trading era stato sospeso dall‘autorità regolamentatrice CMVM in attesa di dettagli sull‘offerta.

* Crolla del 20% TEMENOS, sviluppatore di softwer bancari, dopo il taglio dell‘outlook della società per quest‘anno e le dimissioni inaspettate dell‘AD Guy Dubois.

*La mineraria RIO TINTO cala del 2,65% sulla notizia che l‘attuale direttore finanziario Guy Elliot si ritirerà alla fine del 2013.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below