July 11, 2012 / 8:30 AM / 6 years ago

Banche chiedono di poter valorizzare loro quote in Bankitalia

Alcuni sportelli bancomat. REUTERS/Alessandro Garofalo

ROMA (Reuters) - Le banche italiane che sono azioniste della Banca d’Italia chiedono di poter valorizzare queste quote, a beneficio dei patrimoni e dell’erogazione di credito, superando i vincoli posti dalla legge sul risparmio del 2005.

Lo fanno attraverso Giuseppe Mussari, rinnovato alla presidenza dei banchieri per altri due anni, che oggi ha presentato la sua relazione all’assemblea annuale.

Tra i grandi soci di Banca d’Italia, ci sono le principali banche italiane, come Intesa SP, Unicredit, Montepaschi e Carige.

“Ciò che chiediamo oggi è che si venga a capo di una situazione di cui da tempo si discute superando la previsione dell’art.19 della legge 262/2005, peraltro mai attuata”, ha detto Mussari, riferendosi alla legge sul risparmio che prevedeva “il trasferimento” delle quote dell’istituto centrale detenute da privati.

“Pongo la questione sollevata dal documento conclusivo del XXII congresso dell’Acri per ciò che concerne la valorizzazione delle quote di Bankitalia, ha detto Mussari, ricordando che una analoga richiesta era già stata fatta in occasione dell’assemblea delle Fondazioni bancarie.

“Ne trarrebbero benefici i patrimoni delle banche, aumenterebbe la nostra capacità di erogare credito, si porrebbe fine ad illazioni tanto infondate quanto pretestuose”.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below