July 9, 2012 / 7:49 AM / in 6 years

Borse Europa, indici indugiano su minimi ultima settimana

LONDRA (Reuters) - Le borse europee indugiano sui minimi dell’ultima settimana, dopo tre sedute consecutive di perdite sulla scia di dati economici deboli.

I comparti di utilities, farmaceutici e alimentare costituiscono al momento un porto abbastanza sicuro, dato che, secondo gli investitori, potrebbero tenere anche nel caso in cui gli indicatori economici globali dovessero mantenersi ancora deboli.

Influisce sui mercati europei anche il calo dell’inflazione cinese registrato a giugno e superiore alle attese, e il report su dati occupazionali deboli in Usa. Per i mercati sarà una buona notizia se, alla luce delle cifre deludenti, le banche centrali lanceranno nuove misure di stimolo.

Inoltre, il sentiment appare contrastato riguardo alla riunione odierna dell’Eurogruppo a Bruxelles.

“Speriamo che la politica concederà una tregua ai mercati, anche se questo non si può dare per scontato” sottolinea Gerhard Schwarz di Baader Bank.

Intorno alle 10.50l’indice FTSEurofirst 300 è in calo dello 0,48%. Tra le singole piazze Londra cede lo 0,52%, Francoforte lo 0,43%, Parigi lo 0,8%.

Tra i titoli in evidenza:

* METRO, società tedesca della grande distribuzione, crolla del 4,89% toccando il fondo del benchmark tedesco DAX. Il titolo è stato spinto al ribasso dalle dichiarazioni dell’AD Olaf Koch sull’indebolimento della domanda in Germania a causa della crisi del debito europeo, con conseguente impatto sul business del gruppo. Il commento del dirigente “non è certo positivo per il sentiment” sostiene un trader.

* JJB SPORTS, rivenditore britannico di abbigliamento sportivo, ha riportato vendite in netto calo nel primo semestre dell’anno fiscale. Ciò ha assestato un colpo al titolo del -29%. Secondo la società, i campionati Euro 2012 non hanno rilanciato il consumo come atteso.

* Il produttore siderurgico VOESTALPINE perde il 3,82% sulla scia dell’annuncio di venerdì da parte dell’operatore ferroviario tedesco Deutsche Bahn dell’intenzione di denuniciare la società, insieme a ThyssenKrupp e Vossloh, per presunta attività di cartello. Il danno per Deutsche Bahn ammonterebbe, secondo la stessa, ad almeno 100 milioni di euro.

* PEUGEOT CITROEN guadagna l’1% dopo l’annuncio da parte del governo francese del lancio di misure strutturali a partire dal mese prossimo a sostegno del comparto auto. Secondo il ministro delle Finanze francesi Pierre Moscovici, il piano sarebbe volto anche a supportare le misure salva-lavoro di Peugeot per lo stabilimento produttivo parigino.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below