July 9, 2012 / 7:44 AM / 6 years ago

Btp chiudono in calo sopra minimi seduta, clima pessimista

Un operatore di borsa al lavoro REUTERS/Andrea Coma

MILANO (Reuters) - Il mercato obbligazionario chiude in calo, sebbene nel pomeriggio non si siano più riviste le punte negative della mattina. L’umore è negativo e la curva è tornata a ridurre l’irripidimento per la pesantezza della parte a breve.

“Ci siamo rimangiati ampiamente tutto il percorso positvo fatto dopo il summit Ue di fine giugno, con la sola differenza che rispetto ad allora la curva ha mantenuto ancora un maggior irripidimento, anche se si sta logorando” dice un dealer.

Nè si vedono stavolta vie d’uscita. “Il mercato sembra essere ancora più negativo rispetto al pre-summit Ue e sembra non credere che nè stasera, nè nel breve termine si possa arrivare a una soluzione” dice un altro.

Il mercato è in attesa - ma con poche speranze di azioni concrete - della chiusura della riunione di oggi dei ministri delle Finanze della zona euro che si erano proposti di definire con più precisione i progressi compiuti dal summit europeo di fine giugno sia per quel che riguarda l’uso del fondo salvastati per calmierare gli spread tra titoli di Stato, sia per l’affidamento della sorveglianza bancaria alla Banca centrale europea.

Nemmeno il discorso di Mario Draghi al Parlamento europeo oggi - con il quale ha lasciato la porta a aperta a nuovi tagli dei tassi e a nuove misure di sostegno monetario dell’economia della zona euro, ammorbidendo la sua posizione di giovedì scorso - ha dato sostegno al mercato.

“Il mercato vuole provvedimenti, è diventato refrattario alle parole” dice un altro.

Intanto si stanno già affacciando le prossime aste e “ciò accrescerà la pesantezza del mercato” aggiunge. Stasera il Tesoro ha annunciato che emetterà 7,5 miliardi di Bot a un anno - contro oltre 10 mld in scadenza - all’asta di giovedì, mentre domani ci sarà l’annuncio dell’asta sui Btp a tre anni, “probabilmente accompagnata da qualche off-the-run” di venerdì.

Il differenziale fra i tassi dei decennali di riferimento italiano e tedesco, secondo i dati TradeWeb chiude in area 480 pb dalla chiusura di venerdì a 472 pb. Stamane aveva raggiunto 487 punti base, nuovo massimo dal 16 gennaio scorso (505 pb) dopo quello di 485,7 pb registrato lo scorso 14 giugno.

Il tasso sul decennale settembre 2022 chiude stasera a 6,11% dalla chiusura venerdì a 6,045%, dopo un picco stamane fino a 6,18%, massimo dal 28 giugno (6,19%). Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below