6 luglio 2012 / 09:44 / tra 5 anni

Greggio, Brent sotto 100 dlr su attesa fine sciopero Norvegia

LONDRA (Reuters) - Il futures sul Brent è sceso sotto i 100 dollari al barile, sulle aspettative che il governo norvegese possa mettere fine allo sciopero dei lavoratori del settore petrolifero e sullo svanire dell‘euforia per il taglio dei tassi di interesse.

Il governo norvegese potrebbe infatti intervenire nella disputa sulle pensioni tra lavoratori delle piattaforme petrolifere offshore e aziende per mettere fine allo sciopero iniziato lo scorso 24 giugno e che ha già provocato una riduzione della produzione di greggio di circa il 13%.

“Il Brent è stato sostenuto dall‘escalation dello scontro in Norvegia, ma il focus resta la domanda”, spiega Victor Shum, senior partner della società di consulenza Purvin&Gertz.

“Il taglio dei tassi cinesi è stato una sorpresa e sebbene significhi stimolo, è stato interpretato come segnale di ulteriori problemi dell‘economia e quindi non è stato ben visto”, aggiunge.

Ieri anche Bce e Banca d‘Inghilterra hanno deciso nuove misure di sostegno all‘economia.

Gli occhi degli investitori sono ora puntati sul dato sugli occupati Usa atteso per oggi alle 14,30 italiane.

Intorno alle 11,35 il futures Brent ad agosto cede 1,39 dollari a 99,31 dollari al barile.

L‘equivalente contratto Usa arretra di 1,39 dollari a 85,83 dollari.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below