2 luglio 2012 / 16:09 / tra 5 anni

Auto Italia, giugno -24,4%, trend a livelli 1979

MILANO (Reuters) - Il mercato dell‘auto a giugno in Italia segna un ribasso di oltre il 20% e torna sui livelli del 1979, se si proiettano i dati dei primi sei mesi su tutto l‘anno.

Un'immagine del logo della Fiat. REUTERS/Denis Balibouse

Secondo i dati del ministero dei Trasporti, le immatricolazioni si attestano a 128.388 veicoli, in ribasso del 24,42% su anno. Il gruppo Fiat segna 39.387 veicoli, in calo del 23,4% annuo; la quota di mercato si attesta al 30,68%, dal 31,6% di maggio e dal 30,26% di giugno 2011.

Il Centro Studi Promotor (Csp) rileva sulla base della proiezione dei dati dei sei mesi su tutto il 2012, immatricolazioni a fine anno a 1,4 milioni circa di veicoli, quindi sui livelli di 33 anni fa.

Se migliora la situazione sul fronte crisi della zona euro, grazie anche alle iniziative europee del primo ministro Mario Monti, è probabile un aumento della fiducia dei consumatori e la domanda di veicoli potrebbe riprendere fiato, dice il direttore di Csp Gian Primo Quagliano.

Gli ordini per ora continuano a scendere con un -32% a giugno a circa 103.000 vetture, secondo i dati Unrae.

Unrae mette l‘accento sull‘aspetto fiscale della situazione sull‘inasprimento delle tasse sul settore.

L‘Associazione delle case estere in Italia quantifica in 1,25 miliardi un minor gettito Iva dei sei mesi 2012, quantificato sulla base del confronto tra l‘attuale mercato rispetto a una situazione teorica in cui vengono immatricolate 2 milioni di vetture all‘anno.

Ritiene, inoltre, ci saranno minori incassi del previsto per il superbollo, una settantina di milioni contro i 168 attesi e per l‘Ipt, 100 milioni in meno rispetto allo scorso anno.

Nel mese di giugno il gruppo Fiat registra in Italia un leggero incremento della quota di mercato sullo stesso periodo del 2011, ma in lieve calo da maggio, con una performance positiva del marchio Lancia.

“Con oltre 39.000 immatricolazioni, i marchi del Gruppo Fiat ottengono una quota del 30,7%, in crescita di 0,4 punti percentuali rispetto all‘anno scorso”, commenta una nota del gruppo. Tra i marchi, la performance migliore di Lancia, che sale al 5,6% del mercato con un incremento dello 0,8% rispetto allo scorso anno. Il marchio Fiat si attesta alla quota del 21,7%, Alfa Romeo al 3% e Jeep allo 0,4%.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below