29 giugno 2012 / 11:25 / 5 anni fa

Btp salutano accordo Ue con seduta in gran rialzo

MILANO (Reuters) - I mercati festeggiano l‘esito del vertice Ue - l‘ennesimo dedicato alla crisi, su cui davvero pochi scommettevano - con un ritorno all‘orientamento ‘risk on’ di cui i benchmark Btp sono tra i maggiori beneficiari.

In parallelo al +6,59% in chiusura di Piazza Affari, miglior performance da almeno un anno e mezzo, si restringe sul secondario di oltre una quarantina di centesimi il differenziale tra il tasso decennale italiano e l‘equivalente tedesco.

Rispetto ai 468 punti base di giovedì sera, a poche ore dall‘apertura dei lavori di Bruxelles, lo spread Btp/Bund stasera è indicato sulla piattaforma TradeWeb a 422 centesimi.

Da tempo ormai sorvegliata speciale, la forbice Italia/Germania mette dunque a segno una performance giornaliera più che eccellente, per quanto gli operatori tendano a segnalare che il mercato si sia limitato a recuperare lo ‘strappo’ della settimana, considerando la chiusura di venerdì scorso a 419.

“I mercati sembrano almeno per il momento interpretare l‘esito del vertice come una chiara vittoria dell‘asse Italia/Spagna, appoggiato dalla Francia, nei confronti della Germania... sappiamo però bene quanto poco basta a passare da rialzisti a ribassisti” commenta un trader.

Lasciando parlare i numeri, la chiusura odierna evidenzia comunque un recupero di quasi tre punti pieni per il benchmark decennale settembre 2022, il cui rendimento torna sotto 6% con un tuffo a 5,783%, per il trentennale settembre 2040 e per il futures settembre, risalito oltre la soglia di 100.

Molto bene fa anche il due anni luglio 2014, con un rendimento in caduta di quasi un punto sulla chiusura precedente.

“Ottimo risultato per la seduta di oggi, a livello assoluto rimaniamo però su valori di rendimento ingiustificabili dal punto di vista dei fondamentali” osserva un secondo operatore.

Nella conferenza stampa al termine del consiglio europeo, Mario Monti sceglie per descrivere la situazione dell‘economia italiana l‘aggettivo “pesante” - in polemica con l‘immagine di “abisso” evocata soltanto ieri da Confindustria - ma ribadisce che il Paese non ha bisogno di manovre aggiuntive e rispetta pienamente le regole Ue sui conti pubblici.

========================== 17,30 ============================= FUTURES BUND GIUGNO 140,97 (-0,74) FUTURES BTP GIUGNO 100,43 (+2,96) BTP 2 ANNI (APR 14) 100,980 (+1,525) 3,764% BTP 10 ANNI (SET 22) 98,234 (+2,735) 5,812% BTP 30 ANNI (SET 40) 84,123 (+2,478) 6,294%

========================= SPREAD (PB)=========================

ULTIMA CHIUSURA TREASURY/BUND 10 ANNI 6,5 7 BTP/BUND 2 ANNI 366 449 BTP/BUND 10 ANNI 422 468

livelli minimo/massimo 410,1-446,2 463,9-479,5 BTP/BUND 30 ANNI 398 426 SPREAD BTP 10/2 ANNI 204,8 160,4 SPREAD BTP 30/10 ANNI 48,2 32,2 ============================================================== Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below