June 14, 2012 / 11:30 AM / 6 years ago

Btp chiudono in positivo, rimbalzo dopo aste, spread a 467 pb

MILANO (Reuters) - Il mercato obbligazionario italiano chiude in territorio positivo una seduta che era partita in modo drammatico e ha visto, grazie al buon esito delle aste sui Btp, un progressivo miglioramento.

Un'immagine dell'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

“Dopo le aste è cambiato il mondo: non abbiamo più visto venditori e, anzi, è tornata la clientela a comprare” dice uno specialist.

Il mercato italiano è migliorato su tutta la curva, mentre quello spagnolo è stato sostanzialmente al palo, poco sotto i record di stamane.

“Stamattina vedevamo soprattutto market maker sul mercato, quelli che hanno provato a far scendere le quotazioni. Gli investitori istituzionali invece stavano alla finestra, semmai vendendo qualche posizione a brevissimo, ma non li abbaimo visti presi dal panico” dice un dealer. “Poi nel pomeriggio i primi sono scomparsi e i secondi sono tornati ad acquistare”.

Ovviamente tutto è ancora in sospeso, con le elezioni greche in agenda domenica. Stamane sono emerse sul mercato voci di un sondaggio segreto indicante una probabile vittoria dei partiti favorevoli al salvataggio alle elezioni di domenica prossima.

“Può essere che domani si possa vedere un po’ di vendite per alleggerire le posizioni in vista della riapertura lunedì, dopo le elezioni” dice un altro. “Ma se anche dovesse vincere il partito greco pro-euro, si tratterà solo di un altro ‘cerotto’, come è stato l’aiuto alle banche greche. Potremo anche vedere un rimbalzo. Ma resta di fondo la mancanza di una cura più generale per l’Europa. Quindi le pressioni continueranno”.

In chiusura il rendimento del Btp decennale, che stamane era salito fino a 6,345%, nuovo massimo dal 25 gennaio scorso, è sceso a 6,174%, più basso anche del 6,217% della chiusura di ieri. Lo spread Btp/Bund, che stamane ha segnato un massimo a 485,7 punti base, il livello più alto dal 492,5 punti base del primo giugno scorso, stasera è poco sotto i 470 pb.

Invece resta preoccupante la posizione della Spagna, con il rendimento dei 10 anni che, pur sceso dal picco oltre il 7% stamane, resta a 6,958%, e con lo spread con la Germania che, dopo un picco a 542 pb stamane, stasera arretra solo a 535 pb. Tanto che oggi il ministro dell’Economia spagnolo Luis de Guindos ha detto che nei prossimi giorni o settimane verranno prese misure per ridurre tale differenziale, perchè un premio a rischio sopra i 550 punti base non è sostenibile a lungo per la Spagna.

Buona performace anche per il Btp offerto in asta oggi. Il Btp marzo 2015, che è stato collocato a un prezzo (al netto della commissione) di 92,98, quota stasera a 93,25%. In asta è stato collocato per i 3 miliardi di euro, massimo del range di offerta di 2-3 miliardi, a un rendimento del 5,30%, contro il 3,91% dell’asta del mese scorso.

Il Tesoro ha collocato oggi anche due off-the-run 2019 e 2020. L’ammontare totale dei collocamente ha raggiunto i 4,5 miliardi, il livello massimo del range di offerta di 2,75-4,5 miliardi. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below