13 giugno 2012 / 08:43 / 5 anni fa

Btp risalgono dopo due sedute pesanti, volano rendimenti in asta Bot

MILANO (Reuters) - In lieve risalita, dopo due sedute di pesante flessione, le quotazioni del debito italiano, nella mattinata dello svolgimento dell‘asta Bot di metà mese, in cui il Tesoro ha collocato 6,5 miliardi di euro di Buoni a 12 mesi, con rendimenti schizzati ai massimi da dicembre.

Un'immagine della porta di ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

Il rendimento d‘asta si è attestato al 3,972%, oltre 160 punti base sopra il 2,34% registrato nell‘ultima asta, a metà maggio, anche se su livelli lievemente migliori rispetto al pre-asta, quando è stata raggiunta quota 4%.

“Il titolo è uscito più caro rispetto al mercato di 2-3 punti e questo non è male” commenta lo strategist di Ubs Gianluca Ziglio, che tuttavia sottolinea: “Non c‘è stato il disastro che qualcuno poteva temere, ma considerando l‘ampia quantità di titoli che giungeva a scadenza e l‘ammontare relativamente basso dell‘offerta mi sarei aspettato una domanda più sostenuta, alla luce anche del restringimento dello spread di stamattina”.

La domanda complessiva ha raggiunto 11,261 miliardi, per un bid-to-cover di 1,732 dal precedente 1,788. Contestualmente, a scadenza giungono oltre 9,6 miliardi di titoli a breve, tra Bot a tre e 12 mesi.

Lo strategist di Ing Alessandro Giansanti parla invece di “buonissima domanda”, ma aggiunge: “bisogna sottolineare la crescita esponenziale del rendimento, salito ai massimi di dicembre, rimangiandosi quindi quasi tutto il miglioramento arrivato con Monti”.

Il collocamento di stamattina conferma più in generale una situazione di tensione crescente sul debito italiano e su quello periferico. Da una parte l‘accordo del fine settimana sul bailout delle banche spagnole non è riuscito ad assicurare una tregua neanche temporanea al mercato; dall‘altra ci sono buone possibilità che le elezioni greche di domenica vadano ad esasperare ulteriormente il già pesante clima di incertezza riguardo l‘evoluzione della crisi finanziaria della zona euro.

“L‘esito dell‘asta conferma che c‘è tensione, e che l‘effetto contagio sta interessando segmenti della curva che nelle scorse settimane erano più tranquilli” nota Sergio Capaldi di Intesa Sanpaolo.

SPREAD STRINGE, FOCUS PASSA SU ASTE BTP DOMANI

A fine mattinata, su piattaforma Tadeweb, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund a dieci anni si conferma in restringimento in area 460 punti base, dai 475 della chiusura di ieri quando lo spread si era spinto fin oltre quota 490 - vicino ai massimi da metà gennaio - con un rendimento sul benchmark decennale che toccava il 6,30%.

“È solo un giorno di consolidamento, dopo il forte allargamento degli spread visto negli ultimi giorni. Il restringimento che vediamo oggi è relativamente modesto e complessivamente l‘umore rimane cauto in attesa delle elezioni in Grecia” spiega un trader.

Al movimento dello spread contribuisce anche la seduta in negativo del debito tedesco, in concomitanza con il collocamento odierno di oltre 4 miliardi di euro di Bund decennali.

Ora naturalmente il focus si sposta sulle aste italiane a medio-lungo termine di domani, probabilmente più indicative rispetto a quelle a breve degli indirizzi del mercato.

Il Tesoro riapre il Btp benchmark a tre anni marzo 2015 per 2-3 miliardi e i due ‘off-the-run’ febbraio 2019 e marzo 2020 per un range complessivo di 0,75-1,5 miliardi.

A fine mattinata il triennale in asta domani tratta ad un rendimento dal 5,12%, a fronte del 3,91% registrato nell‘asta del 14 maggio scorso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below