June 13, 2012 / 7:23 AM / 6 years ago

Italia, Schaeuble: non credo che sarà prossimo Paese contagiato

MILANO (Reuters) - Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha detto oggi di non ritenere affatto che l’Italia sarà il prossimo paese contagiato dopo che nel fine settimana i ministri delle Finanze dei Paesi della zona euro hanno concordato un prestito fino a 100 miliardi di euro a Madrid per sostenere le banche.

Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble. REUTERS/Francois Lenoir

“No, non lo credo affatto. Se l’Italia continuerà sulla strada imboccata con [il premier Mario] Monti non ci saranno pericoli”, ha detto Schaeuble in un’intervista con il quotidiano La Stampa.

Parlando della situazione spagnola, il ministro tedesco ha detto di ritenere che “anche la Spagna è sulla strada giusta, non ha bisogno di un programma di aiuti: ha un problema specifico con parte del settore bancario e sono sicuro che lo risolverà”.

Esprimendo un parere sulla proposta di Monti di scorporare specifici investimenti pubblici dal calcolo del deficit, Schaeuble dice che non consiglierebbe “di risolvere i problemi attraverso delle variazioni statistiche”.

Il ministro tedesco afferma inoltre che la decisione del presidente francese Francois Hollande di abbassare l’età pensionabile “non corrisponde” alla linea europea sul tema.

La settimana scorsa il nuovo governo socialista francese ha firmato un decreto per abbassare parzialmente l’età pensionabile a 60 anni per le persone che hanno iniziato a lavorare molto presto in una decisione che è arrivata nonostante i timori Ue che Parigi debba lottare per raggiungere i suoi obiettivi fiscali senza tagli alla spesa.

Sull’eventualità che la Grecia sia costretta a lasciare la zona euro dopo le elezioni del 17 giugno, Schaeuble dice che Atene “deve realizzare dei forti adeguamenti strutturali. [...] Se la Grecia uscisse dall’Eurozona ciò non cambierebbe nulla nella necessità di fare le riforme. Siamo chiaramente disposti ad aiutare la Grecia a restare nell’euro ma i greci non possono evitare gli aggiustamenti strutturali” aggiungendo che “su questo punto le elezioni non cambieranno nulla” e che “è meglio che la Grecia resti nell’Eurozona”. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below