5 giugno 2012 / 07:44 / 5 anni fa

Borsa Milano positiva con finanziari, attesa per Bce domani

MILANO (Reuters) - E’ una giornata di attesa quella chi si chiude oggi in Piazza Affari, dove gli indici archiviano un modesto rialzo tra volumi ridotti in vista delle decisioni che prenderà domani la Bce.

Un trader al lavoro. REUTERS/Alex Domanski

Scarsi i volumi, complici i due giorni di chiusura della borsa di Londra, domani di nuovo pienamente operativa, e anche sul mercato secondario l‘attività è scarsa.

“E’ stata una seduta strana, come appesa all‘attesa di una notizia che però non è arrivata”, dice un trader che sottolinea la scarsa volatilità e l‘esiguità degli scambi. “Dal G7 finora non è uscito nulla, tutta l‘attenzione è rivolta al discorso che farà domani Draghi”, aggiunge. Un po’ di aiuto è giunto dagli Stati Uniti dove i dati macro di oggi sul settore servizi sono risultati migliori delle attese.

Domani si riunisce il consiglio Bce e crescono le attese di nuove misure anticrisi, da un taglio dei tassi all‘annuncio di altre iniezioni straordinarie di liquidità. Ne beneficiano i titoli finanziari che sostengono il listino milanese.

Il Ftse Mib chiude in rialzo dello 0,63%, sostanzialmente in linea il FTSE Allshare, mentre l‘europeo FTSEUrofirst 300 avanza dello 0,4% circa.

Volumi per circa 1,3 miliardi di euro.

* Acquisti intensi su MPS, che risente delle indiscrezioni stampa relative alla dismissione degli sportelli Antonveneta.

* Bene GENERALI che continua a cavalcare l‘euforia per il cambio al vertice. “E’ una delle poche storie di questi giorni”, commenta un operatore.

* Tra banche positive (+0,9% in Europa), spicca POP MILANO. Un trader cita voci stampa secondo le quali il nuovo piano industriale potrebbe prevedere circa 1.300 esuberi ed essere presentato ai sindacati a inizio luglio.

* Ben comprata IMPREGILO nel giorno in cui Mediobanca e Exane Bnp Paribas hanno alzato il prezzo obiettivo a 3,7 e 3,2 euro da 2,8 euro dopo che il general contractor ha incassato 355,55 milioni in relazione al termovalorizzatore di Acerra.

* Netto calo, per contro, per TELECOM ITALIA che cede il 5,5% ancora sulla scia dell‘uscita dei fondi a seguito del ribilanciamento dell‘Eurostoxx 50, in vigore dal 15 di giugno. Il titolo, che un anno fa circa era arrivato a valere quasi 1 euro, resta poco lontano dai minimi dell‘anno di 0,658 euro.

* In lettera LOTTOMATICA penalizzata, secondo un operatore, dall‘ipotesi di nuove tasse sul settore dei giochi per contribuire alle spese di ricostruzione dopo i recenti terremoti. Non le giova la proroga di un contratto in Finlandia.

* Migliora FIAT insieme al settore europeo, resta indietro FIAT INDUSTRIAL.

* Positiva la galassia Ligresti, acquisti sul real estate nel primo giorno della fiera annuale dedicata al settore.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below