May 31, 2012 / 11:56 AM / 6 years ago

Btp chiude in lieve rialzo, pesanti i brevi,spread sale a 487 pb

MILANO (Reuters) - Il mercato obbligazionario italiano chiude mantenendo sostanzialmente le posizioni della mattina in leggero rialzo, mentre è peggiorato il confronto con il bund tedesco vista la nuova forte ondata di acquisti-rifugio sulla Germania.

Btp migliora leggermente da ieri, ma resta clima preoccupato. REUTERS/Dado Ruvic

Lo spread Btp/bund è salito in chiusura fino a 487 punti base, nuovo massimo dal 16 gennaio (505 pb), dopo quello precedente segnato ieri a 483 pb, ma il rendimento del Btp decennale è rimasto al 6%, come ieri.

“I Btp hanno retto abbastanza bene, nonostante il malumore generale” dice un dealer.

Resta la maggior pressione sulla parte a breve della curva: il rendimento del Bot a un anno stasera è tornato al 3,40%, come ieri, mentre quello del due anni è a 4,45% dopo un massimo ieri a 4,63%.

Il Btp a 5 anni (attuale benchmark 5/2017), ieri salito fino a 5,68% oggi è a 5,55%, mentre il nuovo Btp 5 anni (giugno 2017) collocato ieri in asta a un prezzo di 96,10 (al netto della commissione) quota stasera 96,32.

Ma nel mirino ancora soprattutto la Spagna che ha visto il Cds segnare un nuovo massimo storico a 600 punti base, mentre lo spread Spagna/Germania è in area 530 punti base e il rendimento del decennale spagnolo è salito fino al 6,72%, massimo di sei mesi e pericolosamente vicino al 7%.

Il momento è percepito come molto delicato.

Draghi ha definito l’attuale avversione al rischio “drammatica”, e il livello di debito “inaccettabile” [ID:nL5E8GV3KH].

Monti ha detto che l’Italia è “gravemente minacciata dal contagio” a causa della “debolezza complessiva del sistema” [ID:nL5E8GV73B] mentre il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco ha partlato di “crisi di gravità eccezionale” che “ha investito Italia e Europa”.

I protagonisti del mercato lamentano la mancanza di un’azione repentina.

Mentre i dealer vorrebbero che la Bce tornasse ad acquistre titoli sul mercato (assente da febbraio), Draghi da parte sua ha sollecitato l’azione dei governi e ha sollevato la necessità di una unione bancaria con uno schema comune sui depositi bancari e una sorveglianza centralizzata. [ID:nL5E8GOCAF]

Si parla di percorrere la strada di un taglio dei tassi la prossima settimana in occasione del meeting (mercoledì invece che giovedì) della Bce, anche se alcuni vedono la mossa come un palliativo.

Si auspica poi l’istituzione dei bond ‘comuni’, che trova tuttova la ferrea opposizione della Germania. Mentre c’è confusione circa l’ipotesi che il fondo Esm venga utilizzato per ricapitalizzare direttamente le banche, quelle spagnole in primis [ID:nL5E8GUAAC] [ID:nL5E8GV97R].

Di contro, fa un po’ meno paura oggi il referendum Irlandese sul fiscal Compact della zona euro (i risultati domani) da cui non dovrebbe emergere - secondo i sondaggi - una netta opposizione.

L’Italia va un po’ meglio, sostenuta anche dall’approvazione ieri da parte della Commissione dei suoi conti di bilancio [ID:nL5E8GUE0S] [ID:nL5E8GUE0S]. Stamane Visco nelle sue prime Considerazioni finali ha detto che la ripresa potrà affiorare verso la fine dell’anno, se vi saranno efficaci interventi strutturali, dipingendo però un quadro generale preoccupato [ID:nL5E8GVBFW]

Lo stesso Monti ha avvertito che la pressione dei mercati sui debiti sovrani europei, aumentando la spesa per interessi, può complicare il varo delle riforme strutturali generando reazioni negative nell’opinione pubblica [nL5E8GV73B]

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below