23 maggio 2012 / 06:53 / 6 anni fa

Borse Asia-Pacifico, indici deboli su ritorno timori zona euro

TOKYO (Reuters) - L‘appetito per gli asset rischiosi è venuto meno in quanto si sono attenuate le speranze di nuove misure per risolvere la crisi della zona euro e si tiene un atteggiamento prudente in vista del meeting dei leader Ue di oggi.

Non fa eccezione l‘azionario asiatico con l‘indice Msci dell‘Asia-Pacifico che cede l‘1,95% dopo che ieri aveva segnato il rialzo percentuale più alto di quasi due mesi. In linea la borsa di Tokyo con il Nikkei, non incluso nell‘indice.

In calo HONG KONG e SHANGHAI sulla debolezza dei titoli tecnologici a seguito della delusione per la trimestrale di Dell negli Usa. Tra i singoli titoli Hsbc Holdings cede lo 0,94% portandosi verso i minimi dal 19 gennaio. Prada in calo del 2,6%.

SINGAPORE si muove intorno ai minimi di quattro mesi. A guidare il mercato sono i timori sulla zona euro.

Chiusura negativa per TAIWAN trascinata al ribasso da chip e pc. L‘indice dei titoli dell‘elettronica ha perso il 2,05%.

I tecnologici trascinano al ribasso anche SEUL con perdite superiori superiori al 4% per SK Hynix e LG Display.

SYDNEY è zavorrata anche dai retailer dopo che il big Myer Holdings ha tagliato le stime sugli utili a causa di un brusco rallentamento delle vendite nelle ultime sei settimane.

Debole anche MUMBAI con i bancari in prima fila nella lista dei ribassi.

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below